Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Il piano dell'Oman per lo sviluppo del turismo benessere

Arroccato tra le sue mura da tempo immemore, il Sultanato ha deciso di aprire le sue porte al mondo attraverso l?operato della società turistica ITL World

Marco Minei
Il piano dell'Oman per lo sviluppo del turismo benessere

L’Oman è un sultanato di circa tre milioni di abitanti che si trova nella parte sudorientale della penisola araba. Noto da sempre come paese estremamente schivo, tanto da essersi guadagnato l'appellativo di 'eremita del Medio Oriente', il Sultanato sta lentamente emergendo dal suo guscio, rivelandosi un luogo di gente cordiale e paesaggi suggestivi. Visitare questo territorio significa andare alla scoperta di un popolo e di una terra praticamente incontaminata. Un viaggio tra i profumi e nei colori di un’Arabia ancora autentica, lontana da altri luoghi della penisola ormai invasi dal turismo di massa.

Proprio per questo l’Oman si sta avviando fortemente al turismo negli ultimi anni. Questo mondo rimasto chiuso per millenni inizia a vedere sul suo territorio i primi gruppi di turisti grazie alle crociere che sostano a Muscat, capitale del Sultanato, oltre naturalmente ai classici turisti fai-da-te che non sono mai mancati.
In linea con questa apertura il 27 gennaio lITL World, una travel management company operante in Medio Oriente e nel sud-est asiatico, ha aperto nella capitale omanita una sua filiale, la 35esima per l’esattezza.

Rafeeq Mohammed
, amministratore delegato di questa società facente parte dell’Eram Group, si è detto entusiasta di questa nuova avventura, e si è soffermato sulle bellezze naturali del luogo, il quale deve essere una meta dove il turismo ha l’obbligo e la necessità di progredire nella sua naturale crescita.
Il progetto consiste nel fare dell’Oman un sito ideale dove trascorrere la propria luna di miele dopo il tanto agognato “si”,  ed un luogo dove sviluppare lo sport, in particolar modo il calcio.

L’intento è, di per sé, molto ambizioso. Per quanto riguarda il primo punto, l’azienda offre un 35% di sconto su tutti i pacchetti vacanza acquistati durante il giorno di apertura, estendendo poi la durata fino al 4 febbraio. ITL offre inoltre anche la possibilità di vincere una crociera interamente pagata per due persone per ogni acquisto nel mese di febbraio. Nel mese di marzo, invece, i clienti avranno la possibilità di vincere buoni spesa di 50 OMR (la valuta omanita), equivalenti a circa 120 €.

Alla cerimonia di apertura l’ospite d’onore è stato Ali Al Habsi. Costui è il giocatore omanita più conosciuto al mondo in quanto portiere del Reading, formazione calcistica militante nella seconda divisione inglese. La sua presenza ha entusiasmato non poco il Dr. Siddeek Ahmed, il presidente ed amministratore delegato dell’ Eram Group. La partecipazione all’evento dell’estremo difensore, rientra nel secondo punto in agenda del progetto che prevede un forte sviluppo calcistico.

Per incoraggiare gli appassionati di questo sport, infatti, sono stati sviluppati diversi “pacchetti” attraverso i quali poter costruire una piattaforma per giocare amichevoli con le squadre locali del Sultanato. Oltre a ciò, ITL World sta progettando agevolazioni per consentire ai fan di recarsi in paesi come, Francia e Spagna, per giocare a calcio a livello professionistico e per assistere ai campionati europei di calcio che si terranno proprio nella nazione transalpina a partire da giugno 2016.


La 35esima filiale del gruppo, che prevede di arrivare a 200 sedi entro il 2020, ha sede nella zone di Al Khuwair alle spalle dell’Home Centre e di fronte al Muscat Bakery. L’ ITL Wolrd ha aperto il suo primo ufficio in Medio Oriente nel 2006 a Dubai. Da allora, si è rapidamente estesa ed oggi conta proprie rappresentanze in Arabia Saudita, Kuwait, Bahrein, Qatar, Emirati Arabi Uniti, India, Malaysia e Thailandia. La società è stata inoltre votata dall’Arabian Travel News, uno dei più importanti portali di viaggio arabi, come la quinta più importante Travel Company in Medio Oriente sia nel 2014 che nel 2015.

Tutto questo denota quanta importanza detenga il piccolo Sultanato dell’Oman, un luogo incantato e piene di ricchezze ancora tutte da esplorare che aspetta, ora più che mai, chiunque voglia avventurarsi nella sua scoperta.

Il piano dell'Oman per lo sviluppo del turismo benessere Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Marco Minei
Il piano dell'Oman per lo sviluppo del turismo benessere
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio