Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Il MAXXI apre una nuova collezione: Permanente Gratis

Il Museo delle Arti del XXI secolo ha annunciato l'apertura della sezione "Permanente Gratis" che dal martedì al venerdì sarà aperta liberamente al pubblico

Il MAXXI apre una nuova collezione: Permanente Gratis

Foto: „MAXXI Museum Zaha Hadid, Rom“ von kanakari - selbst. Lizenziert unter CC BY-SA 3.0 über Wikipedia.

Il MAXXI, il museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, ha annunciato pochi giorni fa l'apertura di una sezione permanente gratis.

Nata nel 2009, la struttura, pensata come un grande campus per la cultura, è stata la prima istituzione a dare spazio alla creatività contemporanea. Un luogo dove non vi è solo conservazione ed esposizione ma anche, e soprattutto, un laboratorio di sperimentazione e innovazione culturale, di studio, ricerca e produzione di contenuti estetici del nostro tempo.

Con il passare degli anni, il museo non ha mai smesso di innovarsi e tenersi al passo con i tempi.

L'ultima novità è proprio quella di inaugurare una sezione, permanente, che dal martedì al venerdì, sarà aperta al pubblico senza dover pagare il biglietto d'ingresso.

Un'opera di Mario Merz nella collezione del Museo MAXXI di RomaFoto: Commonurbock23 (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

La collezioni gratuite saranno, di volta in volta, allestite nella Galleria 4, dove l'arte contemporanea, dal Novecento fino ad oggi, farà da protagonista.

Il progetto, presentato il 7 ottobre dal presidente della fondazione MAXXI Giovanna Melandri, insieme al ministro Dario Franceschini, ha preso il via dal 10 ottobre, in occasione dell'XI Giornata del Contemporaneo.

La ‘permanente gratis’ si e’ molto arricchita e noi vogliamo renderla gratuita - spiega la Melandri - perché pensiamo che la cultura non sia un lusso per pochi, ma una necessità per tutti”.

Ragione principale dell'iniziativa, dunque, così come ce la spiega Giovanna Melandri, è quella di incentivare sempre più persone a visitare i musei, ma probabilmente il progetto “Permanente gratis” rappresenta anche una opportunià per far conoscere e per dare spazio ad uno stile artistico meno compreso, che frequentemente ha difficoltà a far riconoscere al pubblico le proprie opere come tali.

L'idea è stata realizzata anche grazie all'aiuto di un importante brand italiano, ovvero l'Enel, che ha contribuito finanziariamente alla del progetto, sostenendo il museo con una cifra di seicentomila euro annuali per ben tre anni, e che, inoltre, contribuirà al risparmio energetico del 40% con l’installazione di sorgenti luminose led.

Un'opera di Anselm Kiefer al Museo MAXXI di RomaFoto: Commonurbock23 (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

La prima collezione del "Permanente gratis" del MAXXI è stata già allestita: oltre 30 lavori d’arte tra dipinti, sculture, installazioni, video e fotografie, e 21 progetti di architettura, Il tutto inserito in uno spazio scenografico suggestivo, creato dall'israeliana Zaha Hadid, con piani e pannelli sospesi che calano dal soffitto e con la creazione di una griglia di nuovi spazi e volumi, uno spazio ripensato, riconcepito per essere visitato, gratuitamente, da chi ama l'arte in ogni sua forma ed espressione.

Il MAXXI apre una nuova collezione: Permanente Gratis Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ambra Venosa
Il MAXXI apre una nuova collezione: Permanente Gratis
apri
Offerte di viaggio