Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Il giro del mondo con 1.500 euro: utopia? No, è Air New Zealand

Chi dice che per compiere il giro del mondo sia necessario spendere un capitale? Con l'offerta di Air New Zealand bastano 1.500 euro!

Il giro del mondo con 1.500 euro: utopia? No, è Air New Zealand

Air New Zealand è uno dei vettori aerei più apprezzati del mondo per comfort e sicurezza ma non solo, infatti è l'unica compagnia che permette di effettuare il giro del mondo, fatta eccezione per il continente africano. Le sue rotte, infatti, toccano almeno un aeroporto in tutti gli altri continenti del pianeta e questo ha permesso ad Air New Zealand, di lanciare un'offerta dedicata agli amanti dei voli a lungo raggio: il Round The World ticket. Bastano 1.500 euro per acquistare tutti i voli e compiere il giro del mondo con una sola compagnia. 

 

ROUND THE WORLD TICKET: COS'È? 

Questa formula di viaggio, in realtà, non è stata introdotta recentemente da Air New Zealand, ma è già utilizzata da tempo da Star Alliance, Sky Team e One World, le più grandi alleanze di compagnie aeree del mondo, di cui fa parte anche il vettore nazionale della Nuova Zelanda.  

Il RTW permette di prenotare in una sola opzione tutte le tratte di uno stesso viaggio che toccano i diversi continenti, avendo cura di pianificare con precisione l'itinerario da seguire, per rispettare i limiti imposti da questo programma di volo.  

Qual è la novità introdotta da Air New Zealand? Come già detto, è l'unica al mondo a toccare con i suoi velivoli almeno un aeroporto in 4 continenti su 5 complessivi, ma a parte questo, la rivoluzione sta nell'abbattimento del costo. Prima dell'offerta del vettore neo zelandese, infatti, il prezzo base per compiere un simile viaggio con una delle alleanze, partiva da una base di oltre 2.000 euro mentre, grazie a questa proposta, è possibile acquistare il pacchetto di volo a meno di 1.500 euro.

Proprio qualche anno fa, i nostri amici Antonio Benforte e Marianna Sansone, hanno utilizzato questo tipo di biglietto per fare il loro personalissimo giro del mondo, tra l'altro raccontato nell'e-book 30annozero


COME FUNZIONA IL ROUND THE WORLD TICKET? 

In realtà, il passeggero è tenuto ad acquistare un biglietto per una destinazione prestabilita - per Air New Zealand destinazione obbligatoria Australia o Nuova Zelanda - con la possibilità di scegliere delle fermate intermedie durante la traversata. Il biglietto ha una durata complessiva di 12 mesi e nella tariffa base è prevista la possibilità di effettuare uno scalo (di durata variabile) all'andata e uno al ritorno, per un totale di 4 tappe.

Gli unici aeroporti europei che permettono il giro del mondo al prezzo indicato, sono quelli di Heathrow di Londra e il Charles de Gaulle di Parigi. Seppur in tariffa base, le destinazioni intermedie che Air New Zealand propone ai suoi passeggeri sono numerose: 

  • Asia: Shangai, Singapore, Hong Kong o Tokyo  
  • Stati Uniti: Los Angeles, San Francisco 
  • Canada: Vancouver 
  • Area del Pacifico: Isole Cook, Samoa e Tonga (per queste fermate intermedie è richiesto un supplemento di 175 sterline)

Esempio:

Viaggio: Londra - Auckland

Andata: Partenza da Londra - scalo unico a Shangai - Arrivo ad Auckland

Ritorno: Partenza da Auckland - scalo unico a Tahiti - Arrivo a Londra

Ecco come appare la bussola di Air New Zaeland

Tuttavia, apportando delle modifiche sul piano di viaggio standard, si possono aggiungere ulteriori o diverse fermate intermedie. Anche gli aeroporti di partenza nel Vecchio Continente aumentano, tutti concentrati, tra Regno Unito e Irlanda:

  • Aberdeen
  • Belfast
  • Edinburgh
  • Glasgow
  • London
  • Manchester
  • Newcastle
  • Cork
  • Dublin
  • Shannon

Il verso del viaggio è unico, ovvero se si parte in direzione est, si continua solo verso quella linea, senza possibilità di ritornare indietro. Inoltre, l'aerostazione di partenza deve sempre coincidere con quella di ritorno quando si sceglie di approfittare di questa offerta, ma per gli stop-over intermedi è possibile cambiare scalo aeroportuale. Chi, per esempio, sceglie di effettuare lo scalo a San Francisco può scegliere di ripartire da Los Angeles e viceversa. 

Sul sito di Air New Zealand è disponibile una pratica bussola per la prenotazione (immagine precedente), in cui è possibile pianificare il viaggio con estrema facilità. È necessario programmare la partenza con largo anticipo, perché potrebbe non esserci la disponibilità di posti su uno o più dei voli selezionati.  

 

Grazie a Air New Zeland, quindi, potrete ammirare un tramonto mozzafiato alle Isole Tonga, perdervi per le strade di Tokyo, passeggiare nella natura incontaminata delle isole Cook, fare shopping su Rodei Drive e assistere a una partita dei Vancouver Grizzlies, il tutto con un solo biglietto aereo. L'unica difficoltà di questo viaggio sarà solamente quella di riprendere l'ultimo volo per rientrare a casa.

Il giro del mondo con 1.500 euro: utopia? No, è Air New Zealand Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Il giro del mondo con 1.500 euro: utopia? No, è Air New Zealand
apri
Offerte di viaggio