Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Il canguro: simbolo dell'Australia per eccellenza

In Australia a conoscere più da vicino il canguro, esemplare unico ed incontrastato della fauna del continente

Il canguro: simbolo dell'Australia per eccellenza

Il canguro è l'animale simbolo dell'Australia. Non è difficile comprendere l'importanza di questo animale all'interno della realtà australiana, se si tiene conto del fatto che in questo continente ci sono 20 milioni di canguri che lo popolano, contro i 17 milioni di abitanti umani.

Questo mammifero è stato scelto come emblema nazionale, tanto da comparire anche nello stemma australiano ed è il protagonista indiscusso delle tradizioni legate alla cultura popolare. Ad esempio, sulla Boxing Kangaroo Flag, che è una bandiera utilizzata soprattutto durante gli eventi sportivi, è rappresentato un marsupiale nella sua posizione difensiva con dei guantoni da boxe.

Il Canguro simbolo dell'Australia
Le diverse specie

Il canguro è un grande animale bipede appartenente alla famiglia dei Macropodidi, termine che deriva etimologicamente dal greco e che significa "grande piede". Ne esistono 60 specie tra cui le più importanti sono: il canguro grigio (Macropus giganteus) della Tasmania, il canguro rosso (Macropus rufus) dell'Australia occidentale e centrale e il wallaroo (Macropus robustus), diffuso in quasi tutto il Paese. 

Una caratteristica comune a quasi tutte le varietà è proprio la maggiore dimensione degli arti posteriori rispetto a quelli anteriori, che gli conferisce la particolare posizione eretta e la tipica andatura a salti.


Le sue caratteristiche

Esemplare di Canguro RossoUn canguro adulto può raggiungere i 18-20 anni d'età, e dal punto di vista fisico arrivare ai 2 metri d'altezza pesando anche 90 Kg.

La sua classica andatura a salti è dovuta ad una questione evoluzionistica: oltre che alla peculiare conformazione delle zampe posteriori, questo animale ha sviluppato tale movimento per difendersi dai predatori, poiché i salti permettono di puntare sulla resistenza più che sulla velocità, discriminante essenziale se si pensa ai grandi spazi aperti dell'Oceania. Gli esperti affermano che addirittura può spingersi a compiere un balzo di ben 9 metri in lunghezza e correre, saltando, fino a raggiungere i 50 Km/h!

Un altro connotato da sottolineare è che il canguro non riesce a camminare all'indietro, perché le sue enormi zampe posteriori non riescono a muoversi indipendentemente l'una dall'altra. Le uniche specie che tentano l'impresa sono quelle arboricole, anche se è ben raro vederglielo fare.

Elemento distintivo di questo mammifero è senza ombra di dubbio il marsupio: un morbido e caldo nido, molto capiente, che ospita un solo cucciolo per volta. Il piccolo esce dal marsupio materno non prima dei 5 mesi di vita, per poi vivere accanto alla madre fino all'età di 12-18 mesi. A questo punto è indipendente e pronto per partire da solo alla scoperta del mondo. 

A grandi linee, il canguro è solitamente un animale mansueto, ma se avverte il pericolo parte all'attacco "tirando di boxe" con le zampe anteriori o sferrando potenti calci con gli arti posteriori, proprio come un abilissimo pugile.


Dove vedere i canguri in Australia

Osservare i canguri dal vivo è davvero un'esperienza fantastica ed imperdibile per chi si trova in vacanza in Australia. Decine sono i parchi naturali, le riserve e gli zoo in cui è possibile incontrarli.

Nello Stato continentale di Victoria, posto nell'estremità sud-orientale del Paese, è possibile vederli ad Anglesea, famosa località affacciata sull'Oceano che si può raggiungere percorrendo la Great Ocean Road, o nell'area dell'antica catena montuosa dei Grampiani.

                                                                                                                                    Video di: edwardscam

Altra meta dell'Australia meridionale in cui si è facilissimo imbattersi nell'allegro mammifero è Kangaroo Island (Isola dei Canguri), nella quale vi ritroverete circondati dalla natura selvaggia e dal paesaggio incontaminato. Da non dimenticare Flinders Ranges, zona montuosa ricchissima di piccoli parchi e riserve.

Infine, se proprio non resistete all'idea di provare a rincorrere un marsupiale, potrete sfidare la sorte nel Namadgi National Park e nel Kosciuszko National Park sulle Alpi australiane, a Pebbly Beach nel South Wales oppure a Maria Island in Tasmania.


Curiosità

L'origine del nome del divertente esemplare, simbolo dell'Australia, è abbastanza curiosa: ai tempi delle prime spedizioni nel nuovo continente, infatti, il grande esploratore James Cook chiese agli indigeni come si chiamasse. Gli aborigeni, non comprendendone la lingua, risposero "can-gu-ru", che nella loro lingua voleva dire "non capisco". Da allora questa simpatica canaglia viene chiamata "canguro".
Il canguro: simbolo dell'Australia per eccellenza Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ilaria Cucci
Il canguro: simbolo dell'Australia per eccellenza
apri
Offerte di viaggio