Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

If you are going to San Francisco... non perdete il museo LGBT!

Il GLBT History Museum di San Francisco è oggi una delle mete più interessanti per chi vuole conoscere la storia del movimento e di Harvey Milk

If you are going to San Francisco... non perdete il museo LGBT!
In una celebre canzone del 1967 Scott McKenzie raccomandava di indossare fiori tra i capelli a chiunque fosse in viaggio per San Francisco. Oggi i che i figli dei fiori non ci sono più (e anche i fiori, ormai, scarseggiano) la mitica Frisco resta una delle mete più belle del pianeta.

A rendere unico questo angolo di California non solo le ardite discese cittadine o il rossiccio Golden Gate, ma anche l'apertura mentale di questa città che da più di cento anni è divenuta celebre per la sua libertà sessuale e per il suo grado di tolleranza. Oggi, tenendo fede a questa nomea, Frisco si apre alla comunita lgbt a cui nel 2011 ha dedicato un museo.
Il GLBT History Museum si trova nell'incantevole quartiere di Castro ed è divenuto la meta di tutti coloro i quali, al di là del proprio orientamento sessuale, vogliono conoscere la storia del movimento, delle persecuzioni e delle conquiste della comunità omosessuale, bisex e transgender. All'interno delle varie sale potrete conoscere la storia del coro gay della città e delle imprese dell'attivista Josè Sarria, avrete la possibilità di ammirare le foto arcobaleno dei più bei pride attorno al mondo, oppure conoscere la storia del giapponese Jiro Onuma, che documentò le storie omosessuali nei campi di prigionia giapponesi. 

Ma l'exhibit che tocca davvero il cuore è quella dedicata ad Harvey Milk, il consigliere comunale assassinato nel 1978. Milk, portato sul grande schermo da Gus Van Sant con il volto di Sean Penn, divenne il primo politico americano apertamente gay: Milk pagò con la vita la sua battaglia venendo assassinato assieme al suo sindaco dal consigliere White, di chiare tendenze razziste ed omofobe. Ai suoi funerali, che radunarono migliaia di persone da tutto il paese, comparvero per la prima volta le celebri bandiere arcobaleno.
Oggi considerato come un vero martire della comunità lgbt, anima gli stand a lui dedicati anche con la propria voce: al GLBT History Museum, infatti, è possibile ascoltare i suoi ultimi discorsi prima di morire.

San Francisco è perciò divenuta la meta di pellegrinaggio per tutti coloro che vogliono rendere memoria a questo eroe dell'era contemporanea a cui il presidente Obama ha destinato a posteriori la Presidential Medal of Freedom.

Aperto dal lunedì al sabato, alla modica cifra di 5 dollari, questo piccolo angolo di America offre un grande viaggio per il cuore e la mente.
Da non perdere!
If you are going to San Francisco... non perdete il museo LGBT! Valutazione: 4.80 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
If you are going to San Francisco... non perdete il museo LGBT!
apri
Offerte di viaggio