Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

I menù di Natale in Europa

Un viaggio gastronomico in giro per l'Europa alla scoperta dei menù di Natale e delle prelibatezze che popolano ogni anno le tavole delle famiglie europee

I menù di Natale in Europa

Il Natale è alle porte e l’aria che si respira nelle case delle famiglie europee è di attesa e gioia. Tutto è pronto, gli alberi sono decorati e ricchi di luci colorate, i regali per amici e parenti sono impacchettati in attesa di essere scartati e soprattutto la lista della spesa è stilata. Perché da sempre il Natale è un momento di riunione e condivisione che trova la sua massima espressione nelle grandi tavolate animate dalle persone più care.

Nei paesi europei esistono tradizioni culinarie differenti ed i menù di Natale sono particolarmente popolati da manicaretti preparati appositamente per l’occasione.

Andiamo a curiosare nelle cucine di alcuni paesi del vecchio continente: dagli antipasti ai dessert scopriamo cosa bolle in pentola!


- Svezia

Nel pranzo di Natale svedese una delle pietanze che non può mancare è il maiale. Nel generoso buffet natalizio lo si trova maggiormente in versione julskinka, prosciutto al forno gratinato con pan grattato, mostarda e chiodi di garofano. Immancabili sono le köttbullar famosissime polpettine di carne, il risgryngrot una pappetta di riso simile al porridge e lo janssons frestelse un gratin di patate e cipolle.

Per quanto riguarda i dolci gli svedesi hanno l’abitudine di preparare per le festività natalizie i pepparkakor. Sono biscotti a forma di cuore, decorati con glassa, dal sapore speziato di cannella, cardamomo e chiodi di garofano.

Menù di Natale in Europa: una delle portate principali sulle tavoli svedesi è lo Julskinkaphoto credit: pernillaelmquist.se


- Danimarca

Le famiglie danesi si ritrovano ad assaporare nelle feste natalizie oca farcita con mele e prugne oppure l’arrosto di maiale accompagnato da patate bollite e cavolo rosso in agrodolce. Un’altra pietanza tradizionale è lo julegrød, una crema di riso e latte condita da sciroppo caldo.

A fine pasto, invece, fanno furore i pebernødder, biscottini con cannella, zenzero e noce moscata e gli œbleskiver frittelle ricoperte di zucchero. Ad innaffiare il tutto c’è il gløgg un vin brulé preparato con acquavite, uva sultanina, mandorle, zenzero e chiodi di garofano.

Il gløgg, ottimo metodo per riscaldarsi e sentire il vero calore delle feste

- Inghilterra

Sulle tavole inglesi, il 25 dicembre, non mancano mai all'appello il tacchino arrosto ripieno di mele e cipolle contornato dai classici cavolini di Bruxelles o da un purè di patate.

Il dolce tipico del pranzo natalizio britannico è il Christmas Pudding, grano cotto e speziato con prugne e noce moscata, che viene servito con una deliziosa salsa al brandy. Piccola curiosità: al suo interno viene nascosta una monetina di cioccolato che porterà fortuna al commensale che la troverà nella propria fetta. Altra assidua frequentatrice del Christmas party è la mince pie, ovvero una tortina ripiena di mele e frutta fresca.

Christmas Pudding, dolce della tradizione inglesephoto credit: goodfood.uktv.co.uk


- Francia

Il tradizionale menù di Natale francese prevede nella zona di Parigi ostriche e salmone affumicato, il fois gras (fegato d'anatra) e le lumache. In Alsazia ed in Borgogna si cucinano invece l’oca ed il tacchino ripieno di castagne.

La vera star dei dessert natalizi di tutta la Francia è sicuramente la Bûche de Noël, una torta al cioccolato a forma di tronco decorata con foglioline e funghetti di zucchero. Molto diffusa è la Galette des Rois, la torta dei re, un dolce di pasta sfoglia ripieno di crema di mandorle che nasconde all’interno una figurina di gesso. La tradizione vuole che chi la trova nella propria fetta diventa re o regina delle feste.

Il Bûche de Noël, delicato e gustoso, tipico della cucina francesephoto credti: By Mathieu MD (Own work) [CC BY-SA 3.0 or GFDL], via Wikimedia Commons


- Grecia

Ogni banchetto natalizio greco che si rispetti si apre con il galopoula, un tacchino farcito con castagne, uvetta, noci o mandorle attorniato da patate al forno. Altra portata inevitabile è il gourounopoulo psito,  porcellino arrosto in olio d'oliva che viene fatto cuocere lentamente in forno per circa 3 ore.

Inoltre, su tutte le tavole delle famiglie elleniche regnano il melomacarona, un dolce a base di noci e sciroppo di miele, i kourambiedes dolcetti a base di burro, mandorle e ricoperti di zucchero a velo ed il Christopsomo (pane di Cristo), una pagnotta dolciastra con decorazioni sulla crosta.

Cos'è il galopoula? Un bel tacchino greco ripieno di castagnephoto credit: www.sigmalive.com


- Suggerito da noi


Se questi piatti presentati vi hanno fatto venire l'acquolina in bocca, allora non possiamo lasciarvi senza prima avervi riportato una ricetta da includere nel vostro menù di Natale. A questo proposito, abbiamo scelto lo sformato di patate che rientra tra i protagonisti indiscussi del pranzo di Natale svedese: lo Janssons Frestelse.

Ricetta

Ingredienti per 4 persone: 6-8 patate, 2 cipolle, 2-3 cucchiai di margarino o burro, 1-2 scatolette di filetti di ansjovis (aringa), 3 dl di panna da cucina.

Pelate le patate e tagliatele a bastoncini sottili. Affettate le cipolle e fatele saltare in padella con un pò di burro. Scolate i filetti di aringa e tagliateli a pezzetti. In una pirofila imburrata posizionate a strati le patate, la cipolla rosolata ed i pezzetti di aringa. Aggiungete metà della panna, la marinata del pesce e guarnite il tutto con fiocchetti di burro. Cuocete per circa 20 minuti in forno a 200 gradi, aggiungete a metà cottura il resto della panna e continuate finché le patate risultino ben cotte.

Janssons Frestelse, sformato di patate dal sapore nataliziophoto credit: semiswede.com


Dopo questa carrellata di menù di Natale, pieni di leccornie ed intingoli, non ci resta che prendere spunto e correre al supermercato. Divertiamoci, perchè no, a creare un pranzo di Natale alternativo mescolando ricette natalizie provenienti dalle tradizioni gastronomiche europee. Cominciate ad allentare la cintura e... buon appetito!

I menù di Natale in Europa Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
I menù di Natale in Europa
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio