Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

I luoghi più visitati del 2015

Partendo da un breve elenco dei paesi, delle città, dei musei e dei monumenti più visitati dell?anno appena concluso, ci soffermeremo poi sui siti archeologici

Marco Minei
I luoghi più visitati del 2015

photo credit: Di Ricardo Liberato - All Gizah Pyramids, CC BY-SA 2.0

Vi sono paesi e luoghi che da sempre affascinano l’uomo. A volte paradisi lontani, altre volte monumenti storici. Resta il fatto che dalla sua nascita l’umanità ha sempre avuto il desiderio della conoscenza, della scoperta, della novità. Nonostante l’anno terminato abbia visto, soprattutto negli ultimi mesi, un calo nei dati del turismo di massa, per via delle tante guerre che stanno imperversando il nostro mondo, la voglia di fare la valigia e partire è rimasta praticamente intatta.

Terminato da circa un mese il 2015, è tempo di stilare le statistiche riguardanti i luoghi più visitati. Per quanto riguarda le nazioni è la Francia a salire sul gradino più alto del podio, seguita dagli Stati Uniti, dalla Spagna, dalla Cina e dall’Italia.

Se ci soffermiamo sulle città, i valori non sono aggiornatissimi e l’ultimo dato esatto risale a circa due anni fa. Nonostante ciò, secondo gli esperti del settore, la classifica di fatti non è cambiata e vede sorprendentemente le città asiatiche sul podio. Hong Kong si piazza al primo posto con 25, 6 milioni di visitatori, seguita da Singapore con più di 22 milioni di turisti e da Bangkok con 17.5 milioni. Seguono, in questa graduatoria Londra, Parigi, Macao, New York, Shenzhen, Kuala Lumpur e l’incantevole località turca di Adalia.


>> PARTI CON NOI PER LE METE PIÙ BELLE AL MONDO <<


Parlando di musei campeggia su tutti il Louvre di Parigi con quasi 10 milioni di visitatori, seguito dal Museo nazionale di storia naturale di Washington, dal Museo nazionale della Cina di Pechino, dallo Smithsonian National Air and Space Museum di Washington, dal British Museum di Londra, dal Metropolitan di New York, dalla National Gallery di Londra e dai Musei Vaticani di Roma.

Se ci riferiamo ai soli monumenti è ancora la Francia a farla da padrona grazie alla Tour Eiffel seguita dalla Basilica di San Pietro di Roma, dall’indiano Taj Mahal e dagli statunitensi Golden Gate, Empire State Building e Statua della Libertà. Concludono la graduatoria l’Opera House di Sydney, la Sagrada Familia di Barcellona, l’Acropoli di Atene ed il Cristo Redentore di Rio De Janeiro.

Le classifiche, però, non si fermano qui. Se per quanto riguarda le nazioni, le città, i musei ed i monumenti abbiamo dato solo un fugace sguardo, la prossima graduatoria merita un approfondimento maggiore.

Dalla decima alla prima posizione ecco il countdown dei siti archeologici che hanno attratto maggiormente i turisti nel 2015 secondo il portale Travel and Leisure.

 

10. Chichén Itzá - Yucatan, Messico

La famosa piramide di Kukulkan, El Castillo, a Chichén Itzá, Yucatan

Inserito tra le 7 meraviglie del mondo moderno, è il più importante sito maya situato nell’America centrale con i suoi 1.4 milioni di turisti all’anno.  Al suo interno si trovano due zone architettoniche ben distinte:

la zona sud risale al VII secolo ed è un esempio delle prime costruzioni in stile maya tradizionale presenti nello Yucatan;

la zona centrale, invece, fu costruita dopo l'arrivo dei toltechi (antico popolo precolombiano), attorno al X secolo.

Celeberrimo il tempio a forma di piramide di Kukulkan chiamato anche El Castillo. Un'enorme pietra di 25 metri su cui è scolpito il calendario maya. Nelle incisioni nei pressi dell'entrata, nella parte superiore del Castillo, si possono ammirare inoltre la rappresentazione dei guerrieri toltechi.

 

9. Hierapolis - Turchia

Lo spettacolare teatro di Hierapolis

Patrimonio dell’UNESCO, è un’antica città ellenistico-romana le cui rovine si trovano nell’odierna località di Pamukkale, famosa per le sue sorgenti. Il sito vanta più di 1,5 milioni di turisti all’anno ed è famoso per i suoi monumenti. Tra tutti i più caratteristici sono il tempio di Apollo risalante al VI D.C., le Terme con un acqua che si mantiene costantemente a 35 gradi ed il bellissimo Teatro che è stato in parte restaurato. Le sue 46 file di gradini possono infatti accogliere 7.000 spettatori, contro 10.000 nell’antichità.

 

8. Teotihuacán - Messico

Le piramidi di Teotihuacán, Messico

Anche nota come la “Città degli Dei”, è situata a circa 40 km da Città del Messico ed è uno dei maggiori siti archeologici centro-americani. Famosa per le sue imponenti piramidi e le stupende architetture, sono 1,6 milioni i turisti che visitano annualmente il luogo che fu abitato dalla popolazione azteca che, nel momento del suo massimo splendore, poteva contare ben 200.000 abitanti. La strada principale, la Calzada de los Muertos, collega la Piramide della Luna a quella del Sole, la quale, perfettamente allineata con l'asse lungo il quale l’astro cala ogni sera, consta di 243 gradini. Risplende per la sua bellezza anche il Palacio de la Quetzalpápalotl, ovvero della "farfalla divina", in quanto sui pilastri del suo cortile, si può notare un'immagine che rappresenta un ibrido tra una farfalla e un quetzal (il dio-serpente piumato della religione azteca).

 

7. Efeso - Turchia

La biblioteca di Celso ad Efeso, di certo lascia senza parole

Considerato uno dei siti archeologici più importanti del Mediterraneo con i suoi 2 milioni di turisti annui, la città fu un importante e ricco centro commerciale nonché capitale della provincia romana di "Asia". Tra le rovine, le più interessanti sono sicuramente quelle del Tempio di Adriano, del Teatro e della Biblioteca di Celso. Tuttavia Efeso è famosa per aver ospitato una delle 7 meraviglie del mondo antico: il Tempio di Artemide. Purtroppo di questo monumento oggi rimane solo una singola colonna in quanto l’edificio, considerato il più grande del mondo antico, fu raso al suolo dall’arcivescovo di Costantinopoli Giovanni Cristodomo nel 401 D.C.

 

6. Acropoli - Atene, Grecia

Atene e la sua Acropoli, scenario di miti e leggende senza tempo

Patrimonio dell’UNESCO dal 1987, l’Acropoli è sicuramente il luogo più suggestivo della capitale greca. Con oltre 2 milioni di visite, rappresenta il punto focale del turismo ellenico. Il complesso di monumenti si erge su di una rocca a 156 metri dal livello del mare. Tra Teatro di Dionisio, il più antico teatro stabile di tutto il mondo classico, ed il Tempio di Atena Nike svetta il celeberrimo Partenone. Lodato come la migliore realizzazione dell’architettura greca classica, le sue decorazioni sono considerate tra le più belle ed importanti nella storia dell’umanità.

 

5. Pompei - Napoli, Italia

Pompei, uno dei siti archeologici più famosi al mondo

Celeberrima in tutto il mondo e dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, i suoi scavi con 2,5 milioni di turisti nel solo 2015, rappresenta il museo a cielo aperto più vasto in assoluto. Seppellita dall’eruzione del Vesuvio del 79 D.C., il luogo conserva intatto, il prototipo della città dell’antica Roma. Tra edifici pubblici, privati, ville, templi e necropoli, le attrazioni da visitare sono moltissime e non basta un solo giorno e forse nemmeno una settimana, per poter avere un quadro completo della città. Un luogo unico che vale la pena di contemplare almeno una volta nella vita.

 

4. Piramidi (foto copertina) - Giza, Egitto
La città di Giza è famosa in tutto il mondo per la sua necropoli che conserva alcuni dei monumenti più famosi al mondo. Ogni anno 4 milioni di turisti si soffermano ad ammirare la grandezza e la magnificenza dei resti dell’antico popolo egizio. La pirdamide più famosa ed imponente è sicyuramente quellda di Cheope, risalente al 2500 a.C., che svetta sulle altre grazie ai suoi 137 metri. Seguono quella di Chefren di 136 metri e quella di Micerino con i suoi “soli” 63 metri. A completare la necropoli vi è la sagoma di una delle più enigmatiche ed affascinanti costruzioni della storia: la Sfinge. Essa è la più grande statua in pietra che si conosca, grazie ai suoi 70 metri di larghezza ed i 20 di altezza. Raffigura il corpo di un leone che si conclude con volto umano che, probabilmente, viene ritenuta una grandiosa raffigurazione del faraone Chefren.

 

3. Esercito di Terracotta - Xi’an, Cina

Saranno pure di terracota, ma i guerrieri dell'esercito di Xi’an, incutono timore e rispetto

Scoperto nel marzo del 1974 da un contadino, ci sono voluti 38 anni e 720.000 operai per portare alla luce l’insieme di statue rimasto sotterrato per più di 2.200 anni. Visitato ogni anno da 4.5 milioni di turisti, l’Esercito di terracotta è composto da riproduzioni di guerrieri in terracotta, vestiti con corazze in pietra e dotati di armi, poste di guardia alla tomba dell’Imperatore Qin Shihuang. Voluto dallo stesso sovrano, è un monumento significativo perché le centinaia di guerrieri a grandezza naturale, rappresentano l’esercito che trionfò su tutti gli altri eserciti cinesi e che fu un fattore decisivo nella formazione di una Cina unita. Fino adesso, sono stati portati alla luce 1.868 guerrieri e bighe. Uno spettacolo unico al mondo.

 

2. Colosseo - Roma, Italia

Il Colosseo, uno dei simboli del Bel Paese nel mondo

Simbolo planetario dell’antica civiltà romana e dell’Italia intera, l’Amphitheatrum Flavium, meglio conosciuto come Colosseo, grazie alla colossale statua di bronzo di Nerone che nel II secolo d.C. fu messa accanto al monumento, raggiunge i quasi 7 milioni di turisti. Data la sua capacità di contenere un numero di spettatori stimato tra 50.000 e 75.000 unità, è il più grande anfiteatro al mondo. Voluto dall’imperatore Vespasiano e terminato da suo figlio Tito nell’80 d.C., l’edificio era destinato a combattimenti e giochi tra i gladiatori ed alle simulazioni di caccia ad animali feroci ed esotici. Il complesso è infine l’unico monumento europeo ad essere stato inserito tra le 7 meraviglie del mondo moderno.

 

1. La Grande Muraglia - Cina

La Grande Muraglia Cinese

Sul gradino più alto del podio con i suoi quasi 10 milioni di visitatori, si staglia la più grande costruzione mai fatta dall’uomo. Inserita anch’essa tra le 7 meraviglie del mondo moderno, proprio come un enorme drago, si snoda su e giù per montagne e attraverso deserti e praterie, percorrendo un totale di 21,196.18 chilometri, dalla costa est fino ai deserti a ovest. Conosciuta in Cina con il soprannome di Wan li chang cheng, fu costruita a partire dal III secolo a.C. per volere dell'imperatore Qin Shi Huang, per difendersi dagli attacchi delle minoranze etniche che vivevano nel nord. Col trascorrere dei secoli, i governanti della Cina centrale collegarono le torri di vedetta con muraglie, formando così, questa incredibile fortificazione difensiva. La Grande Muraglia cinese è l'unica realizzazione umana che gli astronauti in orbita attorno alla Terra riescano a scorgere a occhio nudo.

 

Che si tratti di musei, nazioni, monumenti o siti archeologici la bellezza del mondo che ci circonda non può lasciare nessuno indifferente. Viaggiare e scoprire questi luoghi non ci rende solo più acculturati, ma fa di noi veri e propri cittadini del mondo, status al quale tutti dovremmo ambire.

I luoghi più visitati del 2015 Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Marco Minei
I luoghi più visitati del 2015
apri
Offerte di viaggio