Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

I 6 Paesi dove bere i migliori tè del mondo

Un viaggio nel gusto da Oriente a Occidente attraverso la preparazione e i cerimoniali del tè

I 6 Paesi dove bere i migliori tè del mondo

Il tè è una delle bevande più antiche e più diffuse al mondo. In molti Paesi bere questo infuso è una tradizione legata a importanti cerimoniali che si tramandano di generazione in generazione. 

La parola tè trae origine dalla parola cinese "tei" perchè è proprio in Cina che è stato scoperto. Secondo la leggenda, nel 2700 a. C., l'Imperatore  Shen Nung, durante un viaggio nel suo regno, per dissetarsi, mise a bollire dell'acqua in cui caddero da un cespuglio alcune foglie di tè. Da allora, la bevanda fu apprezzata in tutto il Paese e si diffuse presto in ogni angolo del pianeta. 

Di seguito, vi propongo una classifica dei 6 Paesi dove è possibile bere i migliori tè del mondo.


1. Il Cream Tea inglese, Gran Bretagna

Il tè del pomeriggio è una vera istituzione in Inghilterra. La tradizione ha origine dalla Regina Elisabetta che da sempre ha voluto il tè con panna (cream tea), servito alle 5:00 p.m. in punto. La panna nel tè  serve a rendere il suo gusto meno amaro. E' solitamente accompagnato da sadwiches o scones, una specie di bignè  salati, da farcire con formaggio  o marmellata.

Tea Party In Inghilterra

2. Giappone: quando il tè diventa una filosofia di vita

I 6 Paesi dove bere il migliore tèAnche in Giappone il tè vanta una tradizione secolare in quanto si diffuse nel XIII secolo insieme allo sviluppo. Le varietà di tè sono numerose ma le più rinomate sono il bancha, profumato e digestivo, il sencha, perfetto per accompagnare il sushi, e il tè verde in polvere dalle note erbacee, spesso usato nella cerimonia del tè.della dottrina Zen, una forma di buddhismo che ebbe origine in Cina. La preparazione del tè in questo Paese è una vera arte, studiata  e praticata per lunghi anni da illustri maestri. L'intera cerimonia dura circa 4 ore e comprende un pasto ed offerte di tè. Il rito crea un momento  di appagamento estetico, intellettuale e fisico per gli invitati, i quali ritrovano, grazie a gesti precisi e misurati, la pace interiore. 



3. Il tè in Cina: esplosione di colori                 

Rituale del tè in CinaLa procedura di preparazione del tè in Cina racchiude nel nome Kung Fu Cha tutte le sue caratteristiche principali. L' espressione significa infatti tè preparato con cura e attenzione ed esprime la meticolosità dei procedimenti a partire dalla scelta della qualità del tè fino ad arrivare al versamento del decotto che deve mantenere la stessa intensità in ogni tazzina. 

In Cina sono molto diffusi anche i tè ai fiori di ibisco, giglio e gelsomino, profumatissimi e dall'aroma delicato.deve mantenere la stessa intensità in ogni tazzina. 
I tè cinesi sono tantissimi e coloratissimi: verde, rosso, giallo, bianco e nero. Un colore per ogni gusto o stato d'animo: dal tono scuro del tè nero all'eteree sfumature dorate del bianco, la bevanda asseconda l'umore di chi si accinge a degustarla.  


4. Il çay in Turchia

In Turchia il çay è un tè molto popolare che viene servito in graziosi bicchieri a forma di tulipano. I mercanti offrono la bevanda in segno di ospitalità, anche se spesso il vero intento è quello di intrattenere i clienti più a lungo nel proprio locale per invogliarli ad acquistare.
La qualità più diffusa è un tè nero proveniente dalle regioni del Mar Nero, dal gusto forte e dal colore intenso. 
Anche la teiera chiamata Caydanlik è particolare: divisa in due parti, nella parte superiore viene posto il tè con poca acqua che si mescola con l'acqua messa nella parte inferiore quando questa bolle. Una volta versato, l'infuso viene diluito con l'acqua bollita della teiera di sotto. 


5. Marocco, un tè nel deserto

La tradizione del tè in Marocco, è  legata alla cultura nomade dei beduini, che da secoli utilizzano questa bevanda per dissetarsi e far fronte agli sbalzi termici tipici delle regioni desertiche. Si tratta di un tè alla menta molto zuccherato, servito sotto le tende berbere con gli ospiti seduti su stuoie e tappeti. 
Anche nello Stato Nordafricano bere un tè equivale ad assistere a un rituale: l'infuso viene servito in preziose teiere d'argento decorate, che presentano un lungo beccuccio e viene versato dall'alto in bicchieri di vetro, così che si formi una caratteristica schiuma.

I tè nei Paesi Nordafricani"Thé menthe sidi bou said" di Pradigue - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.



6. Il Mate argentino


In Sud America, in particolare in Argentina e Uruguay, è molto diffuso il mate, un infuso ottenuto dalle foglie di erba mate, lasciata essiccare e sminuzzata con procedimenti simili a quelli del tè. Il consumo di questa bevanda rappresenta un rito quotidiano per molti abitanti di questi Paesi e bere una tazza di mate è un' esperienza irrinunciabile sia che vi troviate nel centro di Buenos Aires che in qualche altra città di provincia.


Con la stagione invernale, bere del tè caldo è un vero toccasana! Il tè, con le sue proprietà calmanti ed eccitanti, sta conquistando anche una nazione amante del caffè come la nostra...

E voi dove avete bevuto il miglior tè della vostra vita?

I 6 Paesi dove bere i migliori tè del mondo Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
I 6 Paesi dove bere i migliori tè del mondo
apri
Offerte di viaggio