Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

I 10 luoghi più strani da scoprire!

Sempre alla ricerca di luoghi strani da scoprire? Siete curiosi, avventurosi e amate conoscere posti nuovi e poco noti? Ecco l'articolo che fa per voi!

I 10 luoghi più strani da scoprire!

Amate fare il classico viaggio organizzato dove la guida turistica vi porta a visitare musei, chiese o luoghi legati a personaggi famosi rimasti nella storia per le loro gesta?

Non sapete rinunciare alla classica foto che vi ritrae tra gli scorci di belle città medievali, passeggiare nella natura incontaminata e magari vi emozionate ad osservare qualche specie protetta passare a pochi metri da voi?

Bene, ci rammarica darvi questo dispiacere ma sappiate che questo articolo non fa per voi, ma se avete voglia di rompere con la solita routine, sporcarvi le scarpe oppure mettere alla prova il vostro coraggio e volete conoscere quali sono i luoghi più strani da scoprire… beh allora state leggendo l’articolo giusto !


1. Cimitero delle Fontanelle - Italia
Cimitero delle Fontanelle: teschi alla luce del soleCimitero delle Fontanelle: resti in penombra

Iniziamo con la stupenda Napoli e con il famoso Cimitero delle Fontanelle, situato nel rione Sanità.
Tante sono le storie, le leggende ed i culti che tra le fredde e umide gallerie si raccontano ancora oggi, nonostante siano passati centinaia di anni. Fa sicuramente un certo effetto camminare nelle enormi navate fra teschi, femori, scapole e tanti altri frammenti ossei ammucchiati, ordinatamente, ai lati. Sguardi, sussurri, brividi, accompagnano l’esploratore tra le gallerie tufacee con emozioni e sensazioni contrastanti, angoscia e stupore, tra la voglia di continuare la scoperta ed il desiderio di uscir fuori e andar via. Perché quelle ossa, quei teschi, ci ricordano silenziosamente l’ineluttabile trascorrere del tempo e del gran dono della vita che ancora abbiamo.

2. Catacombe dei Cappuccini - Italia
Catacombe dei Cappuccini: corridoio dei monaciCatacombe dei Cappuccini: corridoio delle vergini











Palermo, anche qui si contempla la caducità della vita e le frivolezze delle cose che ci circondano.
In queste catacombe si stima che ci siano circa 8.000 salme mummificate tra Cappuccini, commercianti, prelati, borghesi, ufficiali dell’esercito, giovani vergini, bambini e addirittura intere famiglie. Queste persone sono state mummificate e conservate nei sotterranei del Convento dei Cappuccini con i loro vestiti dell'epoca: uniformi,  semplici abiti da lavoro o stupendi abiti da sposa per le giovani vergini. Un viaggio nel tempo, tra mummie con orbite oculari ormai vuote e bocche spalancate, che un po’ spaventano e un po’ ci rassicurano su ciò che è stato e ciò che sarà.

3. Craco - Italia

Spettacolare veduta di Craco da lontanoCraco: particolare









Bellezza e fragilità spesso coincidono e nel caso di Craco diventano sinonimi di solitudine e pericolo.
Ormai, da 50 anni circa, Craco non è più abitato. La causa?
Una frana che ha costretto la popolazione ad evacuare e costruire un nuovo paese più a valle.
Tutto è rimasto uguale, ci sono le strade, le case, i bar, le finestre con i vetri rotti e i ricordi… i ricordi di voci, di risate, di corse sotto la pioggia per rientrare a casa ed i baci rubati sotto i portoni. Ricordi che anche per un luogo così bello tendono a svanire.
Visitare Craco permette di entrare in un’altra dimensione e di restare affascinati da un paese che, contro la forza della natura, non ha potuto competere e non ha potuto continuare a vivere arroccato sulla bella collina che svetta sul paesaggio brullo circostante.

4. Pripjat - Ucraina
Pripjat e il suo luna park mai apertoUno dei tanti edifici abbandonati di Pripjat
28 Aprile 1986, l’umanità ha conosciuto uno degli orrori più brutali che potesse immaginare: il disastro nucleare.

Dopo l’incidente accaduto alla centrale nucleare di Cernobyl gli abitanti della vicina città di Pripjat hanno dovuto abbandonare tutto.
Documenti, qualche vestito e poche scorte di cibo erano le sole cose da portare via con se, velocemente.
Tanto, dissero le autorità, sarebbero tornati presto, massimo 2-3 settimane.
La città sprofondò in un angosciante silenzio, la “città dei fiori” in pochi giorni appassì. Radiazioni troppo alte, troppi rischi, nessun ritorno. Improvvisamente 47.000 persone che vivevano in una vivace e florida città furono informate che la loro vita non era più lì. Tutto ciò che gli era appartenuto e che era stato lasciato a Pripjat restava a Pripjat. Punto.
Attualmente la città è disabitata e le strade sono inutilizzate da quel giorno. È possibile accedere alla città con dei permessi speciali, ma le misure di controllo per uscirne sono molto rigide a causa delle possibili contaminazioni radioattive che si possono contrarre. I livelli radioattivi, dopo quasi 30 anni, non sono più letali, ma bisogna sempre tener conto di ciò che si rischia entrando in un territorio ormai abbandonato a se stesso.
In questo caso una guida è altamente consigliata, poiché Improvvisarsi esploratori in un luogo così remoto e pericoloso, aumenterebbe solo il rischio di fare brutte esperienze.
Occhi aperti !

5. Buzludzha Casa del partito Comunista Bulgaro - Bulgaria
Veduta esterna della Casa del ComunismoNella Casa del Comunismo
Questa imponente opera architettonica ricorda quanto il regime comunista amasse rappresentare e dimostrare la propria imponenza con opere altrettanto maestose. Costruita sul monte Buzludzha, domina sulla Valle delle Rose ed è formata dal centro congressi, di forma circolare, con al suo fianco una maestosa torre di 70 metri di altezza .
Con la caduta del regime comunista il monumento perse il suo valore storico e politico e fu, dopo qualche anno, ceduto allo Stato, che non ne dimostrò interesse abbandonandolo. Oggi è quasi come una cattedrale nel deserto e riversa in pessime condizioni, soggetta molto spesso a incursioni vandaliche.
Resta sicuramente il simbolo di un’ideologia passata e conserva un indiscusso fascino architettonico, non a caso è l’opera più prestigiosa della Bulgaria.

6. Tunnel of Love - Ucraina
Tunnel of Love in primaveraTunnel of Love ad inizio autunno










Non sempre riusciamo ad avere una forma di collaborazione con Madre Natura e la responsabilità di ciò è sicuramente tutta nostra. Quando però si riesce a creare questa relazione, i risultati sono davvero incredibili.
È proprio ciò che è avvenuto a Kleven, in Ucraina, dove un semplice tratto di ferrovia è diventato uno dei luoghi più belli e romantici al mondo. Lascia sicuramente un po’ a bocca aperta quando lo si vede dal vivo e le foto che si trovano in rete sembrano essere graziosamente modificate con programmi di fotoritocco. La vegetazione ha praticamente inghiottito le rotaie, ma grazie ad un intervento rispettoso ed intelligente dell’uomo, con un semplice controllo della crescita delle piante,  ogni stagione dell’anno è davvero speciale.
Gli innamorati dichiarano il loro amore in questo luogo incantevole, poiché, secondo la leggenda, se fatto con sincerità, potranno contare su felicità e prosperità, logicamente in coppia!
Tentar non nuoce !

7. Rio Tinto - Spagna

Vista in lontananza della Cava del Rio TintoEd ecco i meravigliosi tossici colori del Rio Tinto
Sembra un mix tra un paesaggio marziano e un set di un film di fantascienza. Purtroppo molto spesso però la realtà supera la fantasia ed è ciò che stupisce ogni anno migliaia di turisti in Andalusia.

Le tonalità di colori sono decisamente particolari, di quelle che non ti aspetti di vedere in un normale corso d’acqua. Parliamo di colori causati dalla presenza di elementi come rame, ferro, oro, argento, zolfo che, a causa di miniere, antiche anche di 5.000, anni hanno reso questo fiume il classico esempio dell’opera dell’uomo e dell’utilizzo scellerato delle risorse del Pianeta.
Basti pensare che il ph delle acque è poco al di sopra di 2.0, un vero e proprio fiume acido che scorre sinuosamente tra le colline e le pianure spagnole. Non c’è vita in questo fiume e difficilmente potrà ospitarne poiché tutte le aree che vengono bagnate dal corso d'acqua  sono compromesse, tra l’altro vige un severo divieto di balneazione lungo tutto il fiume.

8. GIant’s Causeway, il Selciato dei Giganti - Irlanda
Resto di un gigante?L'organo dei giganti
Natura e leggende. Cosa c’è di più interessante da scoprire?
Siamo in Irlanda del nord, precisamente a Bushmills, nella contea di Antrim dove una semplice colata lavica, avvenuta circa 60 milioni di anni fa ha generato un meraviglioso luogo, il Giant's Causeway, ovvero il Selciato dei Giganti.
La leggenda narra che l’opera sia di un gigante, chiamato Finn McCool, costruita per arrivare fino in Scozia e sfidare Benandonner un altro gigante. Tante sono le varianti di questa leggenda e logicamente non mancano intrighi amorosi e inganni. Tornando alla realtà, circa 60 milioni di anni fa l’area era molto attiva vulcanicamente. Ciò che si creò fu un vasto plateau basaltico, che raffreddando generò queste fantastiche colonne dalla sezione esagonale. Il tempo e gli agenti atmosferici hanno eroso questa imponente struttura geologica, formando altre strutture molto belle e affascinanti, che con l’aiuto della leggenda citata poco fa, vengono identificate in maniera decisamente singolare. 
Ad esempio non si può non visitare l’arpa del gigante, l’alveare, il cancello del gigante o l’organo, che con le sue colonne alte e imponenti ricordano i magnifici strumenti musicali.
Tutto ciò regala a questa meravigliosa formazione geologica fascino e mistero e non si può che rimanere stregati dalla bellezza che si sta ammirando, sempre che non si incontri qualche gigante!

9. The Mütter Museum - USA
Scheletri di bambini siamesiSezioni di cervello









Sicuramente uno luogo da visitare, anche se è stato inserito nella lista dei 15 luoghi più macabri degli Stati Uniti d’America. Questo museo raccoglie reperti come parti anatomiche sane e patologiche, tumori, malformazioni, calchi di cera di lesioni oculari, illustrazioni e strumenti medici antichi e tanto altro ancora.
In tutto sono circa 20.000 i reperti collezionati e tutti visibili, ciò può sembrare poco etico ed estremamente macabro, ma dal punto di vista medico-scientifico il contributo collezionistico e divulgativo prestato, è senza dubbio eccezionale. Bambini, persone facilmente impressionabili e tutti coloro che non sopportano molto la visione di cose simili, farebbero meglio a scegliere altro, del resto Philadelphia è una città molto bella e ricca di attrazioni.
Qualcuno lo definisce un museo degli orrori, ma oltre all'elevato valore scientifico che rappresenta, altro non è che la dimostrazione di quanto siamo fragili.

10. The Door to Hell - Turkmenistan
Alle porte dell'InfernoWelcome to the Hell






Situata in un luogo estremamente remoto, ma del resto, dove pensavate potesse mai trovarsi la Porta dell’Inferno? Siamo in Turkmenistan, dove, in seguito ad un incidente durante una perforazione petrolifera, il suolo ha collassato generando una profonda voragine.
Da questa voragine iniziò a sprigionarsi gas naturale e per evitare ulteriori problemi si decise di incendiare il sito.
Fu presa questa decisione poiché si pensava, erroneamente, che il gas avrebbe bruciato per pochi giorni, senza ulteriori complicazioni. Purtroppo la valutazione fu errata e da circa 40 anni ormai, le notti di questo luogo remoto sono illuminate dalle fiamme della Porta dell’Inferno.
Con tutto il calore che c'è , di certo non è un luogo che che mette i brividi!


Tutti questi luoghi strani, sparsi nel mondo, per vari motivi hanno resistito al passare del tempo, al mutare delle cose. Sembrano non avere età, ci danno quasi l’idea di essere intrappolati nel tempo, quasi a voler confondere l’esploratore e non lasciar trasparire del tutto ciò che un tempo furono realmente.
Probabilmente, tra le tante cose, è proprio questo a incuriosire il viaggiatore, l’incertezza delle cose passate e ormai lontane, ancora tangibili ma ormai non più vivibili.
La miglior parte del viaggio, che sia a pochi chilometri da casa o sperduta in un deserto dimenticato da tutti, sta nella capacità di emozionarsi, di sorprendersi ed avere una inesauribile voglia di conoscere e scoprire continuamente.

Enjoy !

I 10 luoghi più strani da scoprire! Valutazione: 4.95 su 5 Basato su 20 voti.
Articolo pubblicato il
I 10 luoghi più strani da scoprire!
apri
Offerte di viaggio