Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Giornate FAI di primavera: reso noto il programma 2015

Il 21 e 22 marzo non perdete le giornate FAI di primavera, edizione 2015. Più di 780 luoghi aperti in tutta Italia!

Giornate FAI di primavera: reso noto il programma 2015

Sono stati resi noti oggi, 11 marzo, gli oltre 780 luoghi iseriti nel programma delle giornate FAI di primavera 2015

Sabato 21 e domenica 22 marzo tonerà, infatti, puntuale quello che è  l’evento clou del FAI-Fondo per l’Ambiente Italiano, un appuntamento imperdibile con la cultura che ogni anno apre al pubblico luoghi e monumenti solitamente inaccessibili: da Milano a Palermo, da Venezia a Bari, saranno più di cinquecento i luoghi tra ville, parchi, castelli, dimore storiche, chiese, palazzi e musei aperti al pubblico.

Sono circa 240 le città italiane che hanno aderito e che renderanno fruibili alcuni capolavori, grazie anche alla collaborazione di istituti scolastici e comuni cittadini che, per 48 ore, vestiranno i panni della guida turistica nella propria città. Le giornate di primavera sono uno dei principali eventi a cura del FAI-Fondo per l’Ambiente italiano, la fondazione senza scopo di lucro che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico luoghi dalla bellezza poco nota o in pericolo.

Da nord a sud sono tantissimi i siti aperti per l’occasione e le visite guidate organizzate. Citandone alcuni sparsi per la Penisola a Venezia, per esempio, sarà possibile visitare la Cappella del Volto Santo e l’antico Negozio Olivetti; a Firenze invece visita alla straordinaria Biblioteca Marucelliano e al “luogo del cuore FAI” la Pieve di San Vincenzo a Torri e il Mulino dei conti Galli Tassi. A Roma porte aperte per ammirare i saloni di Palazzo Chigi e, per chi ama i dintorni della Capitale, visita al Parco della Villa Gregoriana di Tivoli. A Napoli appuntamento in città con la visita alla Chiesa di San Francesco di Paola (Piazza del Plebiscito) e nei dintorni con un percorso naturalistico sul Monte Somma e con la visita al Parco archeologico delle Terme di Baia. A Bari si visiterà, tra le tante proposte, la Pinacoteca comunale di arte contemporanea mentre a Palermo si andrà alla scoperta delle prigioni del Castello di Caccamo.

Da quarant’anni il FAI opera allo scopo di promuovere un ideale di cultura nel rispetto della natura, arte, storia e tradizioni del nostro paese. Tutto questo è, infatti, possibile grazie ad una rete capillare di volontari organizzati in ben 115 delegazioni FAI sparse in tutta Italia.

Le Giornate FAI di Primavera sono un'occasione unica per conoscere meglio il nostro Paese e imparare ad amarlo.

Un evento realizzato grazie al sostegno, la passione e l'impegno di tantissime persone: i volontari (solo lo scorso anno sono stati ben 7mila!) e i cosiddetti “apprendisti Ciceroni”, giovanissimi provenienti dalle scuole che grazie alle istruzioni dei propri insegnanti guidano migliaia di visitatori alla scoperta dell'Italia più "nascosta": un vero esercito di persone che, sfidando il temibile “marzo pazzerello”, ogni anno scelgono di dare senso all'iniziativa affrontando lunghe code in tutta Italia per partecipare a questa grande festa della cultura e sostenendo il FAI con una donazione o un'iscrizione.

Per saperne di più su tutti gli eventi, gli appuntamenti, le aperture straordinarie e le visite guidate programmate per le giornate FAI di primavera potete collegarvi con gli account Facebook e Twitter ufficiali per restare aggiornati e scegliere il luogo, o i luoghi, FAI che più vorreste visitare.

Giornate FAI di primavera: reso noto il programma 2015 Valutazione: 4.35 su 5 Basato su 20 voti.
Articolo pubblicato il
Giornate FAI di primavera: reso noto il programma 2015
apri
Offerte di viaggio