Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Gaudì a Barcellona in 5 tappe

Barcellona conserva tra i maggiori capolavori dell'architetto catalano Antoni Gaudì. Una puntatina ad almeno 5 di queste meraviglie è d'obbligo

Gaudì a Barcellona in 5 tappe

C'è un legame indissolubile tra la città di Barcellona e Antoni Gaudì, uno degli architetti modernisti più famosi. Le sue opere meritano un percorso speciale nella visita del magnifico centro catalano, da realizzare in cinque tappe.

1° tappa. Meglio partire dalla chiesa diventata il simbolo di Barcellona: la Sagrada Familia, raggiungibile facilmente con la metro (fermata Sagrada Familia linea L2 e L5). Purtroppo incompiuto - i lavori stanno continuando seguendo i progetti del maestro scomparso ormai da quasi 90 anni e su alcune varianti successive - l'enorme luogo sacro affascina per la complessità dell'impianto e della decorazione. Coviene, infatti, munirsi di audioguida e acquistare il biglietto integrato che consente l'ingresso in più edifici.

2° tappa. Partendo dal neo gotico, Gaudì volse la propria attenzione e quindi il proprio stile verso il modernismo, le cui forme ricordano elementi animali e vegetali come nella Casa Milà (fermata Diagonal linea L3 e L5 della Metro), detta Pedrera, proprio perchè il suo esterno sembra roccia erosa.

3° tappa. Proseguendo sul Passeig de Gracia si incrocia un altro edificio-capolavoro, ma di tutt'altro tono decorativo. La facciata di Casa Batlò (fermata Passeig de Gracia linea L3 della Metro), presenta infatti un mosaico colorato nella parte superiore mentre quella inferiore si apre in grandi finestroni dalle linee sinuose.

4° tappa. Imperdibile a questo punto il Parco Guell (fermata Lesseps linea L3 della Metro) che mostra quanto fosse versatile l'attività di Gaudì. Concepito per diverse unità abitative con servizi, il parco stupisce per una trovata architettonica: l'enorme cisterna d'acqua (usata per irrigare) in cui confluisce la pioggia che scorre lungo le colonne poste sull'area del mercato coperto.

5° tappa. Durante le visite ai capolavori di Gaudì è necessario armarsi di pazienza per affrontare file lunghissime. Forse andrà molto meglio se si vuole dare un'occhiata alla Casa Guell (lo stesso committente del parco), in una traversa della Rambla (fermata Liceu linea L3 della Metro). Ricchezza decorativa e originalità sono le caratteristiche dell'edificio che vale la pena ammirare.

Gaudì a Barcellona in 5 tappe
Articolo pubblicato il
Gaudì a Barcellona in 5 tappe
apri
Offerte di viaggio