Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Fuerteventura: gioiello naturalistico delle Canarie

Fuerteventura, isola incontaminata nell'Oceano Atlantico, offre degli spettacoli unici: zone desertiche arancioni a contrasto con le sfumature azzurre del mare

Fuerteventura: gioiello naturalistico delle Canarie
                                                                                                                                                                             Foto: Island of Fuerteventura - www.dailystar.co.uk

L'isola di Fuerteventura, la più selvaggia delle Canarie, dista pochi chilometri dalle coste africane e presenta un paesaggio suggestivo dalle mille sfaccettature.

Assieme a Lanzarote è l'isola più arida delle Canarie: non è molto popolata e le principali attività praticate sono l'agricoltura (frutta e ortaggi), la pesca e il turismo.

Fuerteventura, dal punto di vista geologico, è considerata la più "vecchia" delle Canarie. La sua strana forma venne plasmata da una serie di eruzioni vulcaniche migliaia di anni fa. Complice la vicinanza con la costa africana e il vento caldo che la raggiunge,  il clima di Fueteventura è mite tutto l'anno. 

Le spiagge sono formate da sabbia bianca e dorata, bagnate da acqua cristallina. L'entroterra è arido ma ogni tanto viene punteggiato da oasi e palme e da tranquilli villaggi di pescatori con piccoli porti, dove si può entrare in diretto contatto con l' artigianato locale e la sua genuina, quanto tipica, cucina a base di pesce. Quest'isola è molto indicata per chi vuole, durante la sua vacanza, dare un taglio netto al trambusto e alla frenesia della vita moderna, dedicandosi al relax.



Un pò di storia


L'isola era conosciuta molto prima della conquista spagnola del 1402, ma si sa molto poco dei primi abitanti: si pensa fossero di origine berbera e che arrivassero dal Nord Africa.

Al tempo della conquista, l'isola era divisa in due tribù aborigene: i territori di queste tribù,  Maxorata (al Nord) e Jandia (al Sud) erano separati da un muro nell'Istmo de la Pared. L'antico nome dell'isola, Herbania, si riferisce a questo muro. Si sa molto poco dei primi abitanti. La conquista dell'isola fu guidata da Jean de Bethencourt e La Salle Gadifer, due francesi di Normandia,  su incarico di Enrico III di Castiglia. Essi fondarono Betancuria che divenne il primo insediamento dell'isola e,  in seguito, la capitale. L'isola subì molti attacchi da parte dei pirati. Nel 1593 una spedizione berbera invase Fuerteventura razziando la capitale.

Per prevenire tale attacchi, furono costruiti numerosi castelli lungo la costa. A quel tempo, arrivò a Fuerteventura il primo capitano generale che assunse la difesa dell'isola in nome della Corona di Spagna. Nel  1812 la corte di Cadice iniziò una serie di cambiamenti, tra cui l'abolizione del feudo e l'annessione dell'isola alla provincia spagnola delle Isole Canarie. Nacquero così nuovi comuni, quali Antigua, Betancuria, Casillas del Angel, La Oliva, Parajara, Tetir, Puerto de Cabras.


Fuerteventura: le spiagge  più  belle 


Arrivando sull'isola, gli amanti della vita in riva al mare avranno solo l'imbarazzo della scelta, da splendide distese di sabbia urbane a calette isolate e tratti di costa selvaggia; ci sono spiagge per tutti i gusti con un solo denominatore comune:  qui la natura è la vera protagonista!


Spiaggia Corralejo

Spiaggia Corralejo: sabbia e paesaggio magnifici e mare adatto agli amanti del surf                                                                                         Foto: "Corralejo, Fuerteventura" by Andy Mitchell


Insieme a Caleta de Fuste, Corralejo è in assoluto una delle località turistiche e residenziali più popolari di Fuerteventura. Situata sull'estremità nord-orientale dell'isola, proprio di fronte alla tropicale Isla de Lobos, vanta  una serie di spiagge magnifiche, molte delle quali famose per gli appassionati di surf. A pochi metri dal cuore della cittadina, si trova la popolare spiaggia di Corralejo Viejo, caratterizzata da acque cristalline e dotata di molti servizi. Se però cercate un po' di spazio e tranquillità,  potete dirigervi a Grandes Playas, un amplissimo arenile di sabbia finissima e acqua turchese, lungo quasi 4 km, situato a poche centinaia di metri a sud-est del centro.


Spiaggia Cofete

Spiaggia Cofete a Fuerteventura: difficile da raggiungere, vale la fatica!                                     Foto: By Hansueli KrapfThis file was uploaded with Commonist. [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Cofete é  la spiaggia più bella di Fuerteventura. Si trova nella parte sud dell'isola, sulla penisola di Jandia,  e non è sicuramente tra le spiagge più facili da raggiungere; una buona meta per chi arriva in cerca soprattutto di natura,  tranquillità ed un silenzio rotto solo dalle onde dell'oceano. L'arenile ha un aspetto totalmente vergine ed incontaminato. L'isolamento che lo caratterizza invita molti a lasciare il costume nello zaino; ma data l'ampiezza della spiaggia, anche chi non è nudista praticante troverà il posto giusto per passare una giornata in assoluta tranquillità. Spesso la spiaggia risulta ventosa o caratterizzata da un modo ondoso che scoraggia i bagnanti, abituati alle calme acque del Mediterraneo. Ma vale davvero la pena passare qui una giornata;  l'arenile circondato da montagna,  la sabbia dorata e finissima, la temperatura dell'acqua superiore a 20° C in ogni periodo dell'anno, rappresentano un richiamo irresistibile per chi cerca una spiaggia suggestiva ed allo stesso tempo paradisiaca.


Spiaggia  Sotavento

Spiaggia Sotavento: vento, mare, sabbia, una bellezza unica a Fuerteventura                                         Foto: "Sotavento" di Mauroonline - Opera propria. Con licenza CC BY 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Questa incredibile spiaggia di sabbia bianca, di quasi 7 km di lunghezza, é la è tra le più famose del mondo per gli appassionati di windsurf. Grazie alle eccellenti condizioni meteo marine, ogni anno vede lo svolgimento di diverse competizioni a livello mondiale riservato a windsurf e kitesurf. L'atmosfera stessa che si respira appena arrivati è incredibile. Situata in un paesaggio desertico, con alle spalle una suggestiva cornice montagnosa e con l'arenile che si estende per chilometri, Sotavento offre un paesaggio unico, da confini del mondo.


Spiaggia la Concha

La Concha: frequentata da nudisti, la sua sabbia candida in contrasto con il celeste del mare incanta turisti e fotografi                                                              Foto: "Playa de la Choncha" www.eldiario.es

La Concha è una delle spiagge più fotografate dell'isola, situata a poche centinaia di metri a nord di El Contillo. E' frequentata sia da nudisti che da bagnati tradizionali; la sabbia é bianca e fine, il mare è cristallino con sfumature turchesi ed il paesaggio è suggestivo. I servizi sono scarsi, ma comunque sono presenti dei chiriguitos, chioschi dove procurarsi cibo e bevande.


Spiaggia Esmeralda

Playa Esmeralda, Fuerteventura: il colore smeraldo del mare le dà il nome                                                                                                          Foto: enjoyfuerteventura.net

Esmeralda è  il fiore all'occhiello della Costa Calma, una località turistica affacciata sul litorale sud-ovest dell'isola e benedetta da un Oceano Atlantico per l'occasione particolarmente "benevolo". Il paesaggio costiero della zona, caratterizzato da spiaggia di sabbia fine e circondato da palme e acqua tranquillissima, fa pensare ad una rilassante insenatura caraibica, protetta da una barriera corallina. La spiaggia non è particolarmente ampia,  però sullo stesso tratto del litorale si trovano diversi altri arenili, per cui trovare un angolo tranquillo per rilassarsi non è mai un problema.

Essendo il clima di  Fuerteventura subtropicale, è  possibile  visitare  l'isola in tutte le stagioni, in quanto nei mesi  più  freddi la temperatura non scende mai al di sotto dei 20°C.

Per raggiungere Fuerteventura,  è  possibile  prenotare voli Iberia (www.iberia.it)  da Napoli, Roma, Milano, con scalo a Madrid  o Barcellona. E' semplice soggiornare in uno dei tanti hotel disponibili sull'isola, come Barcelò Fuerteventura Thalasso Spa, H10 Tindaya Hotel, Hotel Dunas Club, Hotel Contillo Beach o in lussuosi villaggi a cifre piuttosto contenute.

Cosa aspettate? Anche in vista dell'autunno, mettete un costume in valigia e...prenotate una vacanza verso questa splendida isola naturalistica, all'insegna di sole, mare e relax!
Fuerteventura: gioiello naturalistico delle Canarie Valutazione: 4.83 su 5 Basato su 6 voti.
Articolo pubblicato il
Fuerteventura: gioiello naturalistico delle Canarie
apri
Offerte di viaggio