Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Epifania, tra Magi e Befana

Ricordando la tradizionale visita dei Magi a Gesù bambino, l'Epifania è diventata una festa carica di tradizioni e di aspetti folkloristici

Epifania, tra Magi e Befana


Dopo il Natale e l’inizio del nuovo anno, ad attendere piccoli e grandi c’è la festa dell’Epifania, che, in molti Paesi, chiude il circolo delle vacanze natalizie, riportando tutti alla via quotidiana e frenetica di tutti i giorni. L’Epifania è una solennità liturgica cattolica celebrata il 6 gennaio in tutto il mondo, e negli anni ha assunto un’importanza sempre crescente, legata anche alle tradizioni ad essa connessa.

Il termine deriva dal greco antico, e significa “manifestazione”; vuole infatti celebrare la prima “manifestazione” della divinità di Gesù nei fatti dell’adorazione dei Magi che la tradizione vuole tre e re, anche se non esiste nessuna fonte scritta a riguardo (il numero tre è legato ai doni che i magi portano: oro, incenso e mirra). In ogni nazione o Stato, l’Epifania ha assunto da subito aspetti culturali, folkloristici e religiosi propri, che si inseriscono all’interno di tradizioni ed usanze locali. Nelle chiese orientali, ad esempio, viene celebrata il 19 gennaio, perché secondo il calendario giuliano adottato da quelle Chiese, il Natale viene celebrato il 7 gennaio.

In molti Paesi, legata all’Epifania c’è la tradizione della Befana, una vecchia grinzosa e brutta che porta a tutti i bambini buoni dolciumi e caramelle, mentre destina a quelli più cattivi, il carbone nero (sostituito oggi con dell’ottimo carbone di zucchero). La leggenda vuole che i Magi, alla ricerca di Gesù, bussarono alla porta della casa della befana per chiedere indicazioni sulla strada da prendere per Betlemme. Nonostante le insistenze, l’anziana donna rifiutò l’invito a seguirli, anche se poi, pentita, si mise anche lei in cammino verso Betlemme.  

Una volta arrivata, non trovò più Gesù e la sua famiglia, e decise di distribuire i dolci e le leccornie preparate per il Messia a tutti i bambini che incontrava. Nacque così la tradizione di scambiarsi doni durante questa festività, molto spesso inseriti in vecchie e colorate calze, appese ai bordi dei camini. Una “felice” tradizione, che prolunga la gioia del Natale e rende piccoli e grandi contenti di celebrare l'Epifania, "che tutte le feste porta via".

Epifania, tra Magi e Befana Valutazione: 4.00 su 5 Basato su 1 voti.
Articolo pubblicato il
Epifania, tra Magi e Befana
apri
Offerte di viaggio