Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Dove andare a Pasquetta 2016: le mete preferite dagli italiani

Dal classico picnic ad altre piacevoli alternative, ecco alcune idee per la Pasquetta. Dove andare e cosa fare per trascorrere una giornata coi fiocchi

Dove andare a Pasquetta 2016: le mete preferite dagli italiani

La Pasqua è ormai alle porte. Con l'avvicinarsi di tale festività si inizia anche a pensare a come trascorrere queste giornate che, grazie all'arrivo della bella stagione e delle temperature primaverili, possiamo tranquillamente passare all'aperto, godendo della natura e dei primi tiepidi raggi di sole.

In particolare il Lunedì dell'Angelo, la così tanto attesa e amata Pasquetta - che quest'anno cadrà il 28 marzo - è la giornata ideale per concedersi dei momenti di assoluto relax, da trascorrere come meglio ci aggrada.

Seppur tanto amata, spesso questa giornata porta ad "un'angosciante" domande: dove andare a Pasquetta? Al di là dell'ironia, spesso non si sa come sfruttare al meglio questa giornata di festa e allora, se siete a corto di idee, ecco qualche consiglio su come trascorrere la Pasquetta: dove andare e cosa fare in compagnia di amici, parenti o chiunque voglia unirsi alla vostra comitiva.


>> VIVI CON NOI L TUE VACANZE PASQUALI. SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE! <<


1. PICNIC ALL'ARIA APERTA

Per i più tranquilli, che vogliono evitare il traffico e le lunghe code in auto, il Lunedì di Pasquetta è per tradizione l'occasione per concedersi una scampagnata all'aria aperta e godersi il meritato relax immersi nella natura. Tempo permettendo, è l'ideale per una gita fuori porta o un semplice picnic nel parco cittadino o in riva al mare. Tra leccornie di ogni sorta, dal salato al dolce, tanti sono i piatti freddi da assaporare, durante quella che solitamente è la prima gita primaverile dell'anno. Dalle classiche frittate ed insalate di riso o pasta, ai panini, le focacce di ogni tipo e, immancabili, le uova sode, la colomba e l'uovo di cioccolato. E non dimenticate di portare con voi un plaid per il tipico riposino pomeridiano al sole, perché dopo una scorpacciata del genere è proprio quello che ci vuole...


2. ITINERARI NATURALISTICI

Il Lunedì dell'Angelo è anche l'occasione ideale per smaltire le calorie dopo il pranzo di Pasqua. Si può pensare, allora, di partire per il mare, la montagna o il lago, per dedicarsi finalmente, alle proprie attività sportive e ricreative preferite, da praticare all'aperto dopo l'inverno. Per chi ama muoversi in bicicletta o mountain bike, tanti sono i bellissimi itinerari su meravigliose piste ciclabili: sul Delta del Po, tra le cittadine di Goro e Comacchio, ci si può dedicare al birdwatching, portando con sé un binocolo per scorgere le meraviglie e la fauna di questi luoghi; oppure verso la zona delle Cinque Terre, per godere degli strepitosi panorami a picco sul mare.
Per chi ama partire alla scoperta dei tanti piccoli borghi che caratterizzano la nostra penisola, si può scegliere la Basilicata o la Toscana, che tra i loro Appennini, nascondono dei veri e propri tesori ricchi di storia e cultura, ideali da scoprire attraverso una stimolante pedalata.
Questi sono anche gli ultimi giorni per concedersi una bella sciata, forse l'ultima della stagione: dalla Valle d'Aosta al Trentino Alto-Adige tante sono le piste da sci pronte ad accogliervi.


3. LUOGHI D'ARTE E CULTURA

Una visita in una delle tante città d'arte della nostra penisola, Roma, Firenze e Venezia, solo per citarne alcune, è sicuramente una valida opzione se non sapete dove andare a Pasquetta. Per questa giornata speciale, tante sono le mostre d'arte e di cultura in calendario in giro per lo Stivale, eccone 3 che secondo noi vale davvero la pena non perdere:

- l'esposizione "Tolouse-Lautrec. La collezione del Museo delle Belle Arti di Budapest" presso il Museo dell'Ara Pacis di Roma;
- a Milano gli ultimissimi giorni della mostra dedicata a "Picasso, capolavori incisori e litografici";
- e poi "Matisse e il suo tempo. La collezione del Centre Pompidou" al Palazzo Chiablese di Torino.

Solitamente l'ultimo weekend di marzo è anche il fine settimana dedicato alle giornate FAI di Primavera, che vedono l'apertura straordinaria di alcuni dei luoghi d'arte tra i più belli e importanti d'Italia. Appuntamento che quest'anno è stato anticipato, per il coincidere della Pasqua in quei giorni. Il 28 marzo, inoltre, non mancherà il tradizionale appuntamento organizzato all'interno di uno dei beni FAI più suggestivi: il Bosco di San Francesco d'Assisi. In occasione della Pasquetta, è sicuramente uno dei luoghi in cui andare con tutta la famiglia, per far vivere anche ai più piccini momenti di svago, come la caccia alle uova e ai conigli pasquali lungo i sentieri.


4. PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO

Soprattutto per chi è in compagnia di bambini, la Pasquetta, complici le temperature primaverili, è la giornata ideale per godersi dei momenti di spensieratezza, preferibilmente all'aria aperta. Ecco, allora è bene approfittare dei parchi di divertimento e quelli tematici, che riaprono in questo periodo. Dai più famosi e più ricchi di attrattive del Nord Italia, come Gardaland e l'Italia in Miniatura, alla Città dei bambini di Genova, la più grande struttura-museo dedicata a gioco, scienza e tecnologia per bimbi dai 2 ai 12 anni, allo Zoosafari di Fasano e Zoomarine di Pomezia, per gli amanti degli animali.


5. PERCORSI ENOGASTRONOMICI

L'Italia, grazie alla varietà e alla ricchezza di tradizioni regionali che offre, è un vero e proprio scrigno di tesori a livello gastronomico ed enologico. Da nord a sud tanti sono gli itinerari, tra sapori e profumi, tra feste e sagre di paese, agriturismi e ristoranti tipici in cui degustare la cucina del posto. E quale giornata migliore per farlo, se non la Pasquetta. Dove andare? C'è solo l'imbarazzo della scelta!
E magari, se non si ha tanta voglia o tempo per spostarsi, ci si può organizzare nelle zone circostanti al proprio luogo di residenza, in un tour tra aziende del territorio, feste e strutture ricettive varie.
Per gli estimatori del buon vino basta percorrere una delle tante Strade del Vino, come le colline del Chianti in Toscana e la Valpolicella in Veneto, per visitare i diversi distretti di produzione e lasciarsi guidare in una piacevole degustazione.


Scegliete la vostra destinazione preferita dove andare a Pasquetta e unitevi alla compagnia giusta per passare in allegria questo giorno di festa. Prima di organizzare tutto nei minimi dettagli, ricordate comunque di dare un'occhiata alle previsioni meteo, perché anche se ormai in primavera, marzo è noto per essere un mese pazzerello.
Le proposte e gli itinerari sono davvero infiniti: tra mare, montagna, laghi, arte, cultura, percorsi enogastronomici e parchi divertimento, le idee su come trascorrere e vivere al meglio questa giornata speciale ora non vi mancano. L'unica difficoltà potrebbe essere riuscire a mettere tutti d'accordo: quindi, non state lì a perder tempo e iniziate già da subito ad organizzarvi per la Pasquetta: dove andare poi, è solo dettaglio, in fondo, in giorni come questo l'importante è stare insieme!

Dove andare a Pasquetta 2016: le mete preferite dagli italiani Valutazione: 3.50 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ilaria Cucci
Dove andare a Pasquetta 2016: le mete preferite dagli italiani
apri
Offerte di viaggio