Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Dalla cotoletta al Trdlo!

La tradizione della cucina dell'est Europa, calda ed invitante come tutta la sua popolazione, e ricca di piatti sostanziosi ed economici

Dalla cotoletta al Trdlo!

Metti un viaggio tra le capitali dell’Est, sulle rive del Danubio o della Moldava, con la possibilità di cenare sempre in un ristorante diverso. E allora ti ritrovi ad assaporare piatti che hai letto solo sulle riviste e ad accostare sapori che non avevi mai pensato si potessero abbinare.

Innanzitutto, occorre sapere che la portata principale è il goulash, piatto tipico della cucina ungherese e poi diffuso in un tutto l’est europeo, fino al nord Italia, soprattutto nei Paesi che confinano con l’Austria o con la Slovenia.

Il goulash, che in ungherese significa letteralmente zuppa del mandriano, altro non è che una zuppa di manzo, con lardo, cipolle, patate e paprica, presentata in diverse combinazioni. La più originale, è sicuramente quella servita nel pane, il cui colore scuro e la forma particolare lo rendono simile ad una pentola di terracotta…ma tutta da mangiare!

In alternativa, a Bratislava sono da assaggiare i famosissimi  bryndzove halusky, gnocchi di patate fatti con farina, uova e sale e conditi con pancetta e formaggio di pecora. È sicuramente il piatto tipico della Slovacchia e difficilmente sarà possibile gustarli altrove. Inoltre, è possibile assaggiarli anche nella loro versione zuccherata, con crema di semi di papaveri e burro fuso.

Ad un’ora di distanza da Bratislava, e più precisamente a Vienna, sui tavoli dei ristoranti ritroviamo la famosa cotoletta viennese (Wiener Schnitzel), grande quasi quanto una pizza e una vera delizia per gli occhi e per il palato.

Salendo verso Praga, invece, oltre ai piatti caratteristici della cucina mitteleuropea, si può assaggiare il famoso prosciutto di Praga, pezzo di suino leggermente affumicato che viene cotto su uno spiedo e servito caldo, anche nei chioschetti tra le strade, oppure il gustosissimo Trdlo, una pasta da brioche non lievitata arrotolata su un mattarello di acciaio e impanata in un composto di cannella, zucchero e mandorle tritate, il tutto cotto a fuoco lento, per un sapore davvero sublime.

In ogni caso, ovunque vi troviate, ricordate di accompagnare ciascun piatto con un bel boccale di birra e di non esagerare con le portate, perché anche se economica, la cucina dell’Est è davvero abbondante!
Dalla cotoletta al Trdlo!
Articolo pubblicato il
Dalla cotoletta al Trdlo!
apri
Offerte di viaggio