Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Curve italiane: un progetto tutto da percorrere

L'Italia a piedi? Perché no! Ecco il viaggio avventura tutto made in Italy delle Curve Italiane

Curve italiane: un progetto tutto da percorrere

Tre ragazze curvy e un viaggio a piedi, a tappe, quasi gratis,
attraversando l'Italia per incontrare persone e raccontare storie. Questo è il progetto Curve Italiane, nato come un gioco e diventato realtà, che cresce di giorno in giorno raccogliendo sempre più consensi. Il primo viaggio partirà il 19 Settembre da Castiglione d'Orcia, attraverserà la Toscana fino a Chiusi e si chiuderà a Perugia il 25 Settembre, dopo aver attraversato alcuni dei borghi più belli della zona del Lago Trasimeno, in Umbria.

Il percorso del progetto Curve Italiane

CHI SONO LE CURVE ITALIANE?
Tre ragazze italiane, sognatrici, cresciute a pane, sogni e zaino. Ognuna proveniente da un posto diverso d’Italia: i colori e i profumi della Campania, la forza e la bellezza struggente della Sardegna, le tradizioni e il mare della Puglia. Si incontrano per caso, mentre scrivono proprio per Travelweare, e tra loro scatta una scintilla, forse perché simili nelle forme e nel cuore. Per due anni si scrivono tutti i giorni, passano ore al telefono e su Skype coltivando il sogno di fare di questa passione un mestiere.
Francesca, Martina e Francesca scoprono un’affinità tra loro stesse e la propria terra: come i propri corpi sono scolpiti da dolci sinuosità anche l’Italia è un dolce girovagare tra seni, colli e… curve.
 
Ecco le Curve Italiane: Francesca, Martina e Francesca

L'OBIETTIVO DEL PROGETTO
Parlando con loro, emergono forti i motivi che le hanno spinte a intraprendere questo viaggio, forse introspettivo, alla scoperta di una parte d'Italia poco conosciuta, in un modo inusuale.
Il loro progetto si basa fondamentalmente su tre pilastri, forti motivazioni che rendono questo viaggio qualcosa di più:
  • #apiedi, per riscoprire il valore della terra, per promuovere uno stile di vita sano, ecosostenibile e per gridare al mondo che non c’è strada troppo tortuosa o troppo in salita da non poter superare;
  • #dasole, perché le donne non devono avere paura di viaggiare sole, perennemente scortate. "Non avremo paura perché abbiamo deciso di essere coraggiose e di fidarci, nonostante tutto, delle terre che attraverseremo";
  • #acostozero, perché viaggiare non debba essere solo privilegio di pochi, per dimostrare che a piccoli passi si possono percorrere distanze infinite e guadagnare paesaggi mai visti, per riscoprire il valore dell’ospitalità che distingue l’Italia dal resto del mondo.


GLI INCONTRI SUL CAMMINO
Ad attenderle nel loro pellegrinare on the road, tra la polvere delle strade di campagna, i tornanti con vista sui colli, sui laghi e sulle vigne, le storie di uomini e di donne che hanno scelto di cambiare vita e dedicarsi alla nostra Penisola. C’è chi ha lasciato un’altra regione per aprire un agriturismo, chi ha mollato tutto per aprire una piccola libreria, chi ha rinunciato all’Europa per amministrare minuscoli comuni, chi le accoglierà in casa propria “con quello che c’è” solo per raccontare la storia della propria famiglia, chi, ancora, ha lasciato una vita dedicata al mare per allevare meravigliosi cani. E poi tante altre piccole storie di ordinaria magia che si incroceranno alle fermate dei bus, su sentieri ripidi, poco prima di attraversamenti pericolosi, mangiando un panino, scambiandosi indicazioni, oppure davanti ad un cielo stellato, quando gli zaini verranno messi a riposo fino al mattino dopo.

Il loro zaino si riempirà di tappa in tappa con i racconti di queste persone semplici, motivate e volenterose che hanno deciso di dedicare la loro vita a questi luoghi, talmente belli e particolari che sono stati inseriti tra i beni Patrimonio dell'UNESCO, come la Val d'Orcia.

Seguite il loro diario di bordo su
Curve italiane: un progetto tutto da percorrere Valutazione: 4.97 su 5 Basato su 63 voti.
Articolo pubblicato il
Curve italiane: un progetto tutto da percorrere
apri
Offerte di viaggio