Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Culturalmente abili: a Milano l'arte accessibile

Milano città per tutti: con il progetto "Culturalmente abili" l'arte e la cultura diventano accessibili anche a persone con disabilità

Culturalmente abili: a Milano l'arte accessibile

Milano è una delle città italiane con la più alta concentrazione di turisti. Tra shopping ed eventi mondani, infatti, sono tante le attrattive culturali che il capoluogo meneghino può offrire a chi la visita: chiese, teatri, monumenti e musei sono dislocati in numerose parti della città e costituiscono un patrimonio storico importantissimo per la città. Grazie al progetto "Culturalmente abili", presentato lo scorso 8 aprile al Forum delle Politiche Sociali, la città di Milano sarà una delle prime in Italia ad attuare una mappatura dei percorsi dedicati a persone con disabilità motorie in quattro dei monumenti più rappresentativi della città.  

 

IL PROGETTO "CULTURALMENTE ABILI" 

Il progetto nasce per volere del Comune di Milano, in collaborazione con il Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Milano e la società Aram, che opera nel settore dei servizi informatici. 

Lo scopo di questa grande sinergia di idee e di competenze è quello di iniziare ad abbattere le barriere architettoniche, rendendo fruibili anche a chi ha problemi motori, i monumenti di una importante città come Milano. Per il momento si tratta di individuare i percorsi alternativi, ma in un prossimo futuro non si esclude che potrebbero essere trovate anche altre soluzioni.                                                                                

Pr la fase pilota del progetto sono stati scelti quattro monumenti rappresentativi della città:  

  • Palazzo Marino 

  • Teatro alla Scala 

  • La Triennale 

  • Rotonda della Besana 

Al termine della fase sperimentale verranno senz'altro implementati i siti da inserire nel progetto, però per il momento l'organizzazione ha preferito concentrarsi su questi per sviluppare al meglio il lavoro, individuandone le criticità e i punti di forza. 

Questi quattro luoghi sono stati mappati e sono stati indicati i luoghi d'accesso e i percorsi più adatti per le persone con disabilità motorie, in modo tale che anche loro possano dedicarsi a giornate culturali in città in piena autonomia.  

Collegandosi sul sito del progetto è possibile visualizzare il tour virtuale completo dei percorsi di ogni singolo sito, con relativa mappa, per individuare immediatamente quali sono gli accessi consentiti in caso di limitate possibilità motorie.  

Infatti, grazie al prezioso contributo del Collegio Geometri, sono stati tracciati i percorsi che non presentano scale, le cui porte sono abbastanza ampie da permettere il comodo passaggio di una sedia a rotelle e dove non esiste nessun tipo di impedimento al passaggio.  

Milano è una delle prime città italiane che ha deciso di offrire di sé un'immagine più smart, rendendo accessibili a quante più persone possibili i suoi principali siti di interesse storico, artistico e culturale. Il progetto "Culturalmente abili" si inserisce in un contesto sociale più ampio, in un progetto ben definito che ha l'obiettivo di creare in pochi anni numerosi percorsi e soluzioni adatte alla fruizione da parte di tutti, senza discriminazioni.  

 

La realtà aumentata e il supporto degli applicativi virtuali e digitali si possono rivelare degli importanti alleati per la realizzazione di progetti come "Culturalmente abili", che dovrebbero essere estesi a tutte le città italiane per valorizzare ancor di più lo straordinario patrimonio artistico e culturale del nostro Paese.

Culturalmente abili: a Milano l'arte accessibile Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Culturalmente abili: a Milano l'arte accessibile
apri
Offerte di viaggio