Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Cucina messicana: caramba, qué sabor!

La cucina messicana è un mix tra le tradizioni culinarie maya, atzeche e spagnole: il risultato è l'esaltazione del gusto in ogni ricetta

Cucina messicana: caramba, qué sabor!
Pochi sanno che la cucina messicana è diventata nel 2010 patrimonio dell'Unesco. La ragione di ciò risiede nella grande ricchezza di nutrienti (proteine, vitamine e minerali) contenuti negli ingredienti utilizzati. La caratteristica peculiare delle pietanze, tuttavia,  è l'intensità di gusti e di sapori che deriva dall'uso di una grande varietà di spezie e di aromi.

La tradizione gastronomica del Messico origina dalla rielaborazione della cucina indigena pre-ispanica, ovvero maya e atzeca, in seguito alle influenze europee apportate con la dominazione spagnola e successivamente con l'occupazione francese.

Tra i piatti tipici messicani troviamo, in primo luogo, le Quesadillas, caratteristiche tortine salate con formaggio (queso), carne di pollo o di maiale e verdure varie.

Altra pietanza tradizionale è il chili, a base di carne macinata, pomodoro, cipolla, fagioli, cumino, origano e altre spezie, ma sopratutto peperoncino. In effetti il sapore piccante rappresenta il trait d'union, la componente comune delle preparazioni di questo tipo di cucina.

Abbiamo poi i tacos, una specie di piadina di mais farcita con ingredienti diversi, la salsa quacamole, un antichissimo condimento che ha come ingrediente principale l'avocado, e sicuramente le tortillas.

Per quanto riguarda i prodotti del mare è singolare il fatto che vengano preparati secondo una metodica che è diventata una vera e propria scuola di cucina, il cosidetto stile Veracruz ovvero con aggiunta di riso, yucca (una sorta di tubero), molte spezie e l'immancabile peperoncino.

Specialità messicane ormai conosciute a livello internazionale sono alcune bevande alcoliche: la tequila e l'aguardiente (simile ad una grappa e derivata dalla pianta di agave). Una curiosità: i messicani bevono la tequila dopo aver assunto una presa di sale che tengono sulla mano.

Tra i dolci  troviamo i churros (che si avvicinano come gusto alle graffette), il pan dulce (una sorta di brioche), i marquesotes (come quadrotti di pandispagna) e l'arroz con leche (a base di riso, latte e vaniglia che ha il sapore e la consistenza di un budino).

E cosa c'è di meglio che chiudere la comida con un buon caffè? Attenzione, però, che sia rigorosamente miscela del Messico!
Cucina messicana: caramba, qué sabor! Valutazione: 4.75 su 5 Basato su 12 voti.
Articolo pubblicato il
Cucina messicana: caramba, qué sabor!
apri
Offerte di viaggio