Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Cucina iraniana: ricette e segreti dall'antica Persia

La cucina iraniana affonda le sue radici nella notte dei tempi. Profumi, spezie e piatti che contraddistinguono ancora oggi l'erede della cucina persiana

Cucina iraniana: ricette e segreti dall'antica Persia

photo credit: pasargad-tours.com

La cucina iraniana affonda le sue radici in una storia millenaria risalente fino a Ciro il Grande, cultore, ben 2500 anni fa, della buona tavola a corte. Le antiche tradizioni di questa cucina sono giunte intatte fino a noi per essere custodite dalle mani sapienti delle donne moderne dell'Iran, che tramandano il culto della cucina persiana di madre in figlia.

In Iran il culto della tavola è fondamentale, infatti durante i pasti, non deve mai mancare la tradizionale tovaglia con scritte e disegni adagiata su un tappeto. Sulla tavola dei giorni importanti o in quelli di festa non devono poi mancare un grande specchio, 2 candelabri, sottopiatti di seta, uova decorate, noci, melograni, monete, una copia del Corano e qualche spruzzata di acqua di rose.


>> VUOI PROVARE LE BONTÀ DELLA CUCINA IRANIANA? SCOPRI COME CON LE NOSTRE OFFERTE <<


IL MAZÈ: "ANTIPASTO" NELLA CUCINA IRANIANA

Ogni pasto della cucina persiana che si rispetti inizia con un abbondante Mazè, l'equivalente del nostro antipasto, a base di verdure e yogurt in diverse combinazioni. Ecco quelle più tradizionali:

- Most-o-Bademjan, moussse di melanzane e yogurt;

- Mirza Ghasemi, mousse di melanzane e pomodoro;

- Most-Khior, yogurt con cetrioli;

- Kukù Sabzi, frittatina con erbe aromatiche;

- Kukù Sibzamini, frittata di patate;

- Salad-e-shirazi, insalata di pomodori cetrioli e cipolle;

- Khior, insalata di cetrioli salati;

- Most, mix di yogurt e verdure;

- Torshi, verdure sotto sale e aceto;

- Houmous, salsa di ceci e sesamo, ormai diffusa anche nella nostra cucina.

 Cucina Iraniana, il Mirza Ghasemiphoto credit: amit.cucumbertown.com

I PRIMI PIATTI DELLA CUCINA PERSIANA

Il piatto fondamentale della cucina iraniana è il riso (Berènj), soprattutto nella variante dom’siàh, ottima da cuocere al vapore e accompagnata da carne, pesce e verdure. La tradizione vuole che si prepari rigorosamente in versione Pilaf, ovvero, in una casseruola con burro, cipolla e brodo, messa poi nel forno.

Ma fra i primi piatti si annoverano anche una serie di portate uniche, che mescolano profumi e sapori:

-Borani, mix di verdure e yogurt;

-Kukù, frittata di verdure e legumi (soprattutto fave e lenticchie);

-Ash, minestrone di legumi misti;

-Korèsht, spezzatino (che accompagna il riso) mixato con ceci spezzati (lappè).

Il riso non è solo un piatto di accompagnamento, ma anche spesso cotto assieme ad altri ingredienti: una sorta di equivalente dei nostri risotti che si chiama polou. Ecco le sue varianti:

- Havj, con carote e fagioli;

- Sabzi, con erbe aromatiche;

- Shikin, con pistacchi, limoni, mandorle, zafferano e arance;

- Keshmesh, con uvetta, cumino e mandorle;

- Geymeh, con piselli gialli, spezie e carne;

- Baghali, pollo con fave e aneto (guarda il video di come prepararlo).

 video credit: Aashpazi.com


I SECONDI PIATTI DELLA CUCINA IRANIANA

L'Iran è la patria dei piatti unici, un po' come tutto il mondo orientale e mediorientale: ergo, non esiste una vera distinzione tra primi e secondi piatti. Gli Iraniani sono grandi estimatori della carne (gusht), in particolar modo quella di agnello (ma anche pollo e manzo), prevalentemente cotta alla brace o spiedo, o nella ormai nota versione kebab.

Anche il pesce è molto apprezzato: trote, salmone, pesce spada sono molto diffusi sulle tavole iraniane, assieme al caviale derivante dal rarissimo storione Beluga (Huso Huso): un prodotto d’eccezione che arriva dalle sponde meridionali del Mar Caspio. I latticini come lo yogurt sono molto diffusi assieme al ghee, burro prodotto con latte di bufala.

 

LA CUCINA IRANIANA E I DOLCI

Gli squisiti Coconut LouzIl dolci iraniani sono molto zuccherosi, ma dai sapori raffinati e insolite combinazioni di dolce/salato. È singolare quello che lo storico Erodoto, nel 484 a. C., scriveva dei dolci persiani e degli Iraniani: «Mangiano pochi piatti principali ma molti dolci, non tutti serviti allo stesso moment ... per questo dicono che i Greci quando sono a tavola si alzano ancora con la fame, perché dopo il pasto vero e proprio non si serve loro nulla che sia veramente degno di pregio ... poiché essi consumano subito ciò che si presenta loro come dessert: dunque per i persiani il dessert non serve per appagare l'appetito, ma per "solleticare" la gola». Ed, in effetti, questa tradizione non è andata perduta. Ecco alcune tra le prelibatezze con cui gli Iraniani “solleticano” l’appetito:

- Shole zard, budino di riso con cardamomo, acqua di rose e zafferano;

- Baqlava, pasta di mandorle con pistacchi e cardamomo;

- Bastani nuni, gelato di crema con zafferano e pezzetti di panna ghiacciata;

- Coconut Louz, palline di farina di cocco, zucchero e acqua di rose;

                  photo credit: chefandherkitchen.com

Ma con questa carrellata di piatti non vi è venuta una gran voglia di visitare l’antica Persia, alla scoperta della sue bellezze senza tempo? In più, grazie a noi, adesso sapete anche come solleticare la gola, proprio come raccontava il buon vecchio Erodoto. La cucina iraniana è servita! Buon appetito!
Cucina iraniana: ricette e segreti dall'antica Persia Valutazione: 4.82 su 5 Basato su 11 voti.
Articolo pubblicato il
Cucina iraniana: ricette e segreti dall'antica Persia
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio