Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Cosa vedere a Varsavia in 2 giorni

Una guida su cosa vedere a Varsavia, bella ed elegante capitale polacca tutta da visitare, capace di emozionare e stupire con la sua storia e romantica atmosfera

Cosa vedere a Varsavia in 2 giorni

Cosa vedere a Varsavia in 2 giorni? Capitale della Polonia, come una fenice è risorta dalle macerie dopo essere stata quasi completamente distrutta durante la II Guerra Mondiale, tanto che il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Conosciuta tra il 700 e l'800 come la “Parigi del nord” è una città vasta con molti spazi verdi, tanta storia e imponenti architetture d'epoca socialista.

Ecco un elenco con i principali monumenti e luoghi di interesse per visitare Varsavia andando a colpo sicuro:

  • Piazza del Mercato
  • Cattedrale di San Giovanni – Kanonia, 6
  • Castello reale - Plac Zamkowy, 4
  • Colonna di Sigismondo - Plac Zamkowy
  • Parco Lazienki - ul. Agrykoli, 1
  • Palazzo Milanòw - ul. Stanislawa Kostki Potockiego, 10/16
  • Museo Nazionale - Aleje Jerozolimskie, 3
  • Quartiere ebraico - Ludwika Zamenhofa
Di seguito un itinerario per un intenso weekend a Varsavia, una full immersion per conoscere a fondo questa splendida città dell'Est Europa.

I° giorno

L'ampia e caratteristica Piazza del Mercato, fra le più belle di Varsavia

Il primo giorno ci immergiamo nell’incantevole atmosfera della città vecchia (Stare Miasto), con le sue piccole e caratteristiche vie brulicanti di negozi, bar e ristoranti è patrimoniodell’ Unesco dal 1980.

Il cuore della città vecchia è la Piazza del Mercato (Rynek), completamente distrutta durante la seconda guerra mondiale. Successivamente è stata ricostruita con edifici in stile rinascimentale, gotico e barocco. Al centro della piazza troviamo il simbolo della città: la statua della Sirenetta di Varsavia che occupa il posto in cui sorgeva il Municipio, anch'esso raso al suolo dai bombardamenti.

Poco distante dalla piazza troverete la Cattedrale di San Giovanni Battista, una delle costruzioni religiose più importanti di questa città. Al suo interno ospita un Crocifisso cinquecentesco e nella cripta si trova la tomba di Gabrierl Narutowicz il primo presidente della Polonia. La cattedrale è famosa per il lungo corridoio di 80 metri che la collega direttamente al Castello Reale.

Passeggiando lungo il tragitto detto “reale” arriviamo alla piazza del castello. Questa piazza triangolare fa da unione tra la zona vecchia e la zona nuova. Circondata da edifici seicenteschi è dominata al centro dalla Colonna di Sigismondo III, il re che nel 1596 spostò la capitale polacca da Cracovia a Varsavia. La colonna è stata realizzata dagli italiani Molli e Tencalla ed è alta 22 metri.

La Sirenetta: simbolo della rinascita di Varsavia

Bastano pochi passi ed arriviamo al Castello Reale. Le sue origini risalgono al XIV secolo, nel corso del ducato di Masovia. Durante la II guerra mondiale il Castello fu totalmente distrutto. Venne ricostruito tra il 1971 e 1984 in stile barocco con l’utilizzo di alcuni frammenti superstiti. Nel castello troviamo diverse collezioni d’arte, in particolare i quadri originali di Rembrandt e 23 tele di Canaletto raffiguranti le vedute di Varsavia. Da non perdere la Sala del Trono e la Sala dei Senatori, nella quale avvenne la proclamazione della costituzione polacca il 3 maggio 1791, la prima costituzione in Europa.

Terminiamo la nostra intensa giornata al Museo Nazionale. Risalente al 1862 racchiude diverse collezioni divise per tema (arte paleocristiana, medievale, decorativa e pittura europea). Di particolare interesse è la pittura moderna polacca, incentrata su opere di artisti tra il XVI secolo fino al 1914.


II° giorno

Come prima tappa della seconda giornata ci dirigiamo verso il Parco Lazienki, Una delle mete preferite dai cittadini di Varsavia e dai turisti.

Parco Lazienki a Varsavia e la splendida statua dedicata a Chopin (1926)

Il parco è il più grande della città (circa 76 ettari) ed al suo interno troviamo edifici settecenteschi di gran pregio artistico ed architettonico. 

Ad esempio il palazzo Lazienkowski, in stile barocco-neoclassico, chiamato anche Palazzo sull’Acqua. Da non perdere la Vecchia Aranciera, il Teatro costruito su di un isolotto al centro del lago ed il monumento dedicato a Chopin. Nel parco potrete andare a cavallo, salire su di una gondola e ammirare bellissimi pavoni.                        
               

                                                                                                           By © Marek and Ewa Wojciechowscy / Trips over PolandCC BY-SA 3.0
Chopin Monument
     

Distante circa venti minuti dal parco ci dirigiamo verso il Palazzo Wilanów. L'edificio è stato la residenza reale estiva del re, realizzata nel 17° secolo. Chiamato la “Piccola Versailles” , è uno dei pochi monumenti di Varsavia che non sono stati distrutti completamente durante la Seconda guerra mondiale. Circondato da un bellissimo parco all'inglese e da giardini alla francese si estende fino ad un lago.  Gli interni ospitano una bellissima galleria dei ritratti polacchi dal 16° al 19° secolo.

Palazzo Wilanów, la piccola Versailles di Varsavia

Concludiamo la seconda giornata dirigendoci ad ovest della città vecchia verso Muranów, il quartiere ebraico. Realizzato nel 17° secolo dall’architetto veneziano Giuseppe Bellotti, deve il suo nome all’isola veneta di Murano dove prima della seconda guerra mondiale abitava la più grande comunità ebraica d’Europa.

Da non perdere il monumento agli eroi del ghetto costruito nel 1948 per il 5°anniversario dell’insurrezione del ghetto e i resti del muro del ghetto. Il muro è alto 3 metri e ci riporta al 1940 quando i nazisti lo eressero per delimitare l’area abitata da ebrei.

Ecco una rapida panoramica su cosa vedere a Varsavia, per un weekend intenso, in cui vi invitiamo anche a perdervi, senza guida, fra le sue piazze e le sue strade per assaporare a pieno la sua magica atmosfera.

Cosa vedere a Varsavia in 2 giorni Valutazione: 4.88 su 5 Basato su 17 voti.
Articolo pubblicato il
Cosa vedere a Varsavia in 2 giorni
apri
Offerte di viaggio