Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Cosa vedere a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Dubbi su cosa vedere a Dubrovnik? Tra bastioni medievali, monumenti e chiese, scopriamo insieme le meraviglie di quella che è definita la perla dell'Adriatico

Cosa vedere a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico

Situata lungo le coste della Dalmazia, racchiusa entro le sue mura come un gioiello prezioso in uno scrigno, Dubrovnik è una città fiera e grintosa, un glorioso baluardo da sempre in lotta per l’indipendenza. L’odierna Dubrovnik, “la città delle querce” in croato, fondata dai profughi romani all’inizio del VII secolo sull'isola di Lausa e chiamata, nel corso degli anni, Rausa, Ragusa e Ragusium, è un luogo carico di antiche suggestioni, ricco di monumenti, di chiese e fortezze dal ricchissimo valore artistico. Una città brulicante di vita che, grazie al suo bellissimo centro storico, considerato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, si è guadagnata il titolo di "la perla dell’Adriatico".

Cosa vedere a Dubrovnik, città dalle mille facce?
Se volessimo condensare in breve la nostra visita alla città, sappiate che ci sono alcuni luoghi di questa che è la perla dell'Adriatico da non lasciarsi sfuggire assolutamente, tappe obbligatorie per comprendere ogni aspetto di questo piccolo gioiello pieno di arte, storia e bellezze naturali. 

Tra le cose da vedere a Dubrovnik ritroviamo l'affascinante cinta muraria che cinge la Città Vecchia
Le mura

Realizzata tra il XIII e il XVI secolo, questa cinta muraria, lunga 1940 metri, nonostante il terremoto del 1667 e i bombardamenti ad opera delle truppe jugoslave, conserva intatto il suo splendore. Una passeggiata sulle mura è il modo migliore per godere dell’intero panorama sulla città.


Città Vecchia

È l'emblema, il cuore di Dubrovnik. Considerata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, è il nucleo originario della città, completamente distrutta durante la guerra dei Balcani e minuziosamente ricostruita. Sede di palazzi e monumenti storici, incanta per l’atmosfera suggestiva che riesce a evocare.


Stradun

È la via principale della città vecchia. Lunga 300 metri, riflette l’anima multisfaccettata di Dubrovnik. Lastricata di pietre bianche, questa strada è il luogo di ritrovo di abitanti e turisti, ricca di locali, caffè, ristoranti e negozi di souvenir. E’ un luogo senza mai riposo: di giorno, animata via dello shopping, di sera, teatro all’aperto per spettacoli e concerti live.


Torre dell'Orologio

Costruita nel 1444, la Torre è uno dei simboli della città. Danneggiata dal terremoto e ricostruita nel 1928, è alta 35 metri. Il tempo è scandito dalla rappresentazione bronzea dei soldati che, ogni ora, battono il tempo.


Chiesa di San Biagio

Dedicata al Santo protettore della città, questa monumentale chiesa rientra a pieno titolo tra le cose da vedere a Dubrovnik. Situata lungo lo Stradun, la Chiesa è illuminata dai raggi del sole che penetrano dalle vetrate colorate. Salvatasi dal terremoto, fu distrutta dall’incendio del 1706: l’unico pezzo a non andar bruciato fu la statua, placcata in oro e argento, raffigurante San Biagio. Statua che, oggi, è sull’altare principale della Chiesa.


Un capolavoro di architettura la Fontana di Onofrio, nel cuore di DubrovnikGrande Fontana di Onofrio

Subito dopo aver oltrepassato Porta Pile, l’ingresso ovest della città vecchia, troviamo uno dei monumenti più famosi di Dubrovnik. Costruita nel 1438, la Grande Fontana di Onofrio rappresenta l’antico acquedotto della città.


Palazzo Sponza

Dopo il terremoto del 1667, sono sopravvissute solo 16 maschere scolpite che sormontavano l’opera. Dalle loro bocche, l’acqua zampilla fresca e incredibilmente buona. Pur non essendo aperto al pubblico, merita una menzione speciale, anche solo per la magnificenza e l’opulenza del suo aspetto. In un mix di stile gotico e rinascimentale, il Palazzo è uno degli edifici più spettacolari dell’intera città. Inizialmente sede della dogana e in seguito della zecca, è diventato poi sede della tesoreria di stato.Ad oggi, ospita gli Archivi di Stato, un’intera collezione di manoscritti millenari e oggetti di valore.


Palazzo dei Rettori

Eretto alla fine del Quattrocento, quest’antico edificio era la sede dei Rettori che governavano la città. Oggi è un importante museo, in cui sono custoditi monili, oggetti rari, abita da cerimonia e stemmi araldici che ripropongono la millenaria storia di Dubrovnik.


Cattedrale dell'Assunzione

Situata al lato opposto del Palazzo dei Rettori, la Cattedrale dedicata all’Assunzione della Vergine, ha origini antichissime.  Nata nel VII secolo e ingrandita nel XII, la cattedrale subì ingenti danni causati dal terremoto del 1667. Ricostruita nel 1713, la Cattedrale è in pieno stile barocco. 

Oltre alle reliquie di San Biagio, patrono della città, e un presunto frammento della Sacra Croce, la Cattedrale conserva 138 importanti reliquiari in oro e argento e ospita il polittico dell’Assunzione della Vergine realizzato dalla scuola di Tiziano.


Monastero francescano
L'imponente Torre Minceta a Dubrovnik racconta una storia antica

Lungo le mura occidentali, il Monastero Francescano si estende dallo Stradun sino alla Torre MincetaDall’inestimabile valore artistico, il Monastero mostra tracce di stili architettonici diversi, che spaziano dal romanico al gotico mentre, la grande chiesa – che fa parte, con il chiostro e la biblioteca del complesso del Monastero – è in pieno stile barocco.
Il turista apprezzerà le colonne e i capitelli del Chiostro e rimarrà incantato dall’eccezionale collezione della Biblioteca: oltre a libri e testi sacri, son contenuti oltre 10.000 spartiti musicali. Il monastero, inoltre, ospita anche una delle farmacie più antiche d’Europa, risalente al 1317.


Le spiagge di Dubrovnik 

La magnifica spiaggia di Copacabana ci da l'idea del perchè Dubrovnik sia definita Pianificando cosa vedere a Dubrovnik, non possono certo mancare all'appello alcune tra le spiagge più famose de la perla dell'Adriatico. Circondate da una fitta vegetazione, inebriate dal profumo di erbe aromatiche e affacciate sul mare cristallino, Copacabana e San Giacobbe sono le spiagge migliori della città. La prima, la più grande spiaggia di Dubrovnik, è in ciottoli, completamente attrezzata, facilmente accessibile ai turisti disabili e consente di praticare ogni tipo di sport acquatico, a tutte le ore del giorno; la seconda, più intima e riparata, è un misto di sabbia e ghiaia, bagnata dal mare trasparente e amata soprattutto da chi preferisce la tranquillità al clamore della folla. 

Questi suggerimenti su cosa vedere a Dubrovnik raccontano solo alcuni dei tanti luoghi simbolo di  questa che è la perla dell'Adriatico, una città sospesa tra antico e moderno, regno di stili architettonici diversi, dilaniata e poi ricostruita, caduta e poi rialzata, vera perla incastonata tra le coste dell'Adriatico.

Cosa vedere a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico Valutazione: 4.81 su 5 Basato su 26 voti.
Articolo pubblicato il
Cosa vedere a Dubrovnik, la perla dell'Adriatico
apri
Offerte di viaggio