Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Cos'è il Birdwatching?

Un binocolo, una guida e un po' di tempo da dedicare a sé stessi: basta solo questo per vivere un'esperienza di benessere alternativa totalmente immersi nella natura

Cos'è il Birdwatching?
Si sa che gli hobby costituiscono una pausa piacevole dagli impegni della vita di tutti i giorni e servono a regalare un senso di rilassamento. Quando a questo si unisce la possibilità di vivere una giornata all'aria aperta, a stretto contatto con la natura come nel birdwatching, il benessere è garantito.  

Ma cos'è il birdwatching? Il termine tradotto dall'inglese significa letteralmente "osservazione degli uccelli" e si riferisce ad una pratica naturalistica da fare durante qualsiasi periodo dell'anno e che consiste nello studio dei volatili per imparare a differenziarne le specie (in Italia ce ne sono circa 500), a distinguerne le sagome in volo, a riconoscerne il verso, il canto e il comportamento, ad analizzarne le caratteristiche biologiche.

Dedicarsi a questo tipo di esperienza è decisamente salutare dal punto di vista fisico, perché induce a muoversi per lunghi tratti all'aria aperta, immergendosi nel verde delle campagne o respirando l'aria frizzante di montagna o ancora, godere dell'atmosfera suggestiva di una località di mare. È intuitivo immaginare il senso di calma e di tranquillità che si riesce a percepire vivendo a stretto contatto con la natura: una vera e propria esperienza di rilassamento lontani dallo stress e dai rumori.  

Si tratta peraltro di un hobby molto economico, basta infatti procurarsi soltanto un binocolo e una guida  da campo per riconoscere le varie specie. Tra le tante disponibili in commercio si può suggerire "Ma che uccello è questo?", "Birdwatching facile"  o "La nuova guida del birdwatcher", tutte per i principianti, mentre per i più esperti segnaliamo la guida "Svensson". Per una recensione completa delle guide recensite si può consultare il Tutorial alla scelta delle guide presente su Youtube. 

Molti birder (è il nome che viene attribuito a chi pratica l'attività), associano al birdwatching anche la passione della fotografia e si dotano di attrezzature specifiche come cannocchiali, fotocamera, obiettivi potenti e rigorosamente di un treppiede.

Dove fare il birdwatching?
Ecco alcune delle tantissime mete:
in Italia vale la pena di indicare la Sardegna, dove oltre alle bellezze naturali, vivificano un gran numero  (più di 300) di specie di uccelli. In particolare, sulla costa di Oristano, si possono ammirare lo splendido fenicottero rosa, il falco pescatore e l'airone rosso. 

Lo splendido fenicottero rosa visibile anche sulle coste sardeFalco Pescatore mentre fa quello che gli riesce meglio, pescare











Sulle coste del Lâtrabjarg in Islanda, vivono molte specie di uccelli marini che nidificano nei mesi estivi.

Nel Quebec in Canada  si può assistere alla migrazione delle oche selvatiche.

Non si può non fare cenno alle isole Galapagos,  località popolata da una grande varietà di uccelli e famosa per gli studi sulle specie condotti da Darwin, senza dimenticare l'Antartide dove si riescono ad avvistare grandi  branchi di pinguini.

Gli antichi erano soliti osservare il volo degli uccelli (aves specere)  per scopi divinatori, nella nostra epoca, contrassegnata da problemi ecologici, gli uccelli possono rappresentare degli indicatori ambientali. Ma il birdwatching può essere semplicemente il modo per ritornare a contatto con la natura.

Perché non provare? In effetti costa poco e può regalare grande soddisfazione.          

Cos'è il Birdwatching? Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Cos'è il Birdwatching?
apri
Offerte di viaggio