Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Come quando fuori piove: cosa visitare quando il maltempo ci sorprende

Delle simpatiche infografiche ci illumineranno su cosa fare nelle principali capitali europee quando il tempo non è dalla nostra parte

Marco Minei
Come quando fuori piove: cosa visitare quando il maltempo ci sorprende

Uno, due, tre ticchettii leggeri cominciano a sentirsi sulla finestra. Cosa saranno mai due gocce di pioggia?

Di certo dopo aver studiato fino ai minimi dettagli il nostro itinerario di viaggio non sarà certo questo a fermare la nostra voglia di avventura e di escursioni all’aperto. Eppure lo stillicidio continua e si fa sempre più forte.

Le previsioni non aiutano: temporale per diversi giorni tra l’altro. E noi che avevamo un iter perfetto, una meta prestabilita e tante bellezze naturali da visitare. Magari abbiamo sfruttato il ponte dell’Immacolata o quello del Lunedì dell'Angelo per prenderci una pausa dallo stress quotidiano ma mi sa che le nostre buone intenzioni non potranno proteggerci dal diluvio.

Se la pioggia sapesse cadere verso l’altro forse lo farebbe per agevolarci, tuttavia è inutile piangere sul latte versato. Ed allora che fare? Rimandare tutto? Lasciarsi andare alla tristezza? Certo che no!

Oltre ai musei, nel nostro percorso è possibile aggiungere tanti altri luoghi al coperto di cui probabilmente non abbiamo mai sentito parlare. Le grandi città, infatti, nascondono meraviglie che a volte solo un forte acquazzone può farci scoprire.

Il maltempo non deve sorprenderci visto che nelle maggiori capitali europee, secondo le statistiche, piove ed anche tanto. Se la Città Eterna è soleggiata per quasi 300 giorni l’anno e Madrid per più di 260 non si può dire lo stesso di Berlino con i suoi 106 giorni di rovesci. Peggio di lei solo Londra  e Parigi che ne contano rispettivamente 110 e 111.
Giornate di pioggia nelle capitali europee

Andiamo a vedere insieme cosa fare di interessante quando fuori il Sole ha deciso di nascondersi dietro le nuvole. 


Parigi

Fare diverse ore di fila per visitare il Louvre sotto il “diluvio universale” non sembra proprio l’ideale per chi ha deciso come meta la capitale francese. Nelle viscere della Ville Lumiere, a riparo da qualsiasi tipo di precipitazione, vi è un mondo nascosto, spettacolare ed intrigante: le Catacombe. 300 km di enigmi di più di duemila anni che hanno fatto anche da sfondo alle peripezie de “I Miserabili” di Victor Hugo.
Se il mistero non fa per voi allora potrete rifugiarvi all’Hôtel National des Invalides o al Museo delle Cere Grevin, che di certo non mancano di fascino e di storia.

Hotel National des Invalides e museo delle cere Parigi


Londra

La capitale britannica è da sempre associata alla pioggia. Esiste però un escamotage che può permetterci di visitare la città nella sua interezza senza bagnarci nonostante il maltempo. Stiamo parlando di Londra in Miniatura, aperta al pubblico dal lunedì al sabato gratuitamente.
Se invece non riusciamo proprio a rinunciare ad assistere al cambio della guardia allora meglio aspettare che esca l’arcobaleno facendo un po’ di esercizio fisico grazie alle strutture dedicate all’ Urban golf ed al ping pong. Prima o poi il Sole brillerà sul Tamigi.

Londra in miniatura, golf e ping pong


Berlino


Come Parigi anche la città tedesca offre “Memorie dal Sottosuolo” nascoste ai più ed in cui ci si può riparare. Un autentico capolavoro ingegneristico di canali, tunnel, stanze e condotti in grado di collegare a mo’ di ragnatela l’intera area urbana.
Se poi preferite la buona cucina allora un salto al museo dedicato interamente al Curry Wust, piatto tipico tedesco, potrebbe essere un'alternativa alquanto “appetibile”. Gli stupendi parchi berlinesi per ora possono aspettare.

Berlino sotterranea e Currywurst Museum


Madrid

La Spagna regala più giorni luminosi rispetto alle altre nazioni europee ma, se fossimo sfortunati e piovesse davvero sul bagnato, non c’è da preoccuparsi: Madrid sa come intrattenerci. Se siete amanti della cucina e del calcio allora mi sa che siete capitati nel posto giusto. Grazie alla cioccolateria San Gines ed al museo del leggendario Satiago Bernabeu non vi accorgerete nemmeno delle condizioni atmosferiche.

Cioccolateria San Ginés di Madrid e Stadio Santiago Bernabeu



Roma

Il Bel Paese è da sempre un museo a cielo aperto e Roma è la punta di diamante delle sue bellezze paesaggistiche ed architettoniche. Capita anche qui, sebbene di rado, che però il cielo si chiuda. I musei dell’Urbe sono talmente tanti da perderne il conto ma vi sono attrazioni sconosciute a tanti visitatori che offrono uguale cultura e piacere. Dal Pantheon al MACRO passando per il Museo e la Cripta dei Cappuccini la Città Eterna regala itinerari sorprendenti a chi decidesse di puntare su un turismo di “nicchia”.

Pantheon di Roma, Macro e Cripta dei Cappuccini


A meno che non siate amanti di ombrelli e k-way questo breve elenco può costituire un utile rimedio alla noia che vi può assalire durante una giornata particolarmente uggiosa. Perché aspettare che passi la tempesta guardando il cielo dalla vostra finestra quando c’è un universo da esplorare? In fondo non può mica piovere per sempre!

Ringraziamo WIMDU e NeoMam Studios per il prezioso materiale che ci hanno fornito per la stesura di questo articolo.

Fonti per le immagini

Come quando fuori piove: cosa visitare quando il maltempo ci sorprende Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Marco Minei
Come quando fuori piove: cosa visitare quando il maltempo ci sorprende
apri
Offerte di viaggio