Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Capodanno cinese 2016: sarà l'anno della scimmia

Il capodanno cinese quest'anno arriverà l'8 febbraio, pronto a sancire l'anno della scimmia! Scopriamo come si festeggia in Cina e nel mondo!

Capodanno cinese 2016: sarà l'anno della scimmia

Una leggenda popolare cinese narra che in un tempo antico in Cina , viveva un mostro spaventoso di nome Nian. Ogni 12 mesi il mostro osava uscire dal suo rifugio per cibarsi di esseri umani: l'unico antidoto che le antiche popolazioni cinesi avevano era quello di spaventarlo con rumori forti e scacciandolo con oggetti di colore rosso.

È questa la ragione per cui il capodanno cinese, conosciuto anceh come Festa di Primavera, viene festeggiato con canti, fuochi d’artificio, musica, ma soprattutto usando il colore rosso nell’abbigliamento, per gli addobbi casalinghi, per le strade e tutti i luoghi pubblici. Questa rituale atavico prende il la ogni dodici mesi, o meglio, ogni dodici lune. Per questo, il capodanno cinese, si festeggia al sorgere della 13esima luna. Il capodanno cinese 2016 quest’anno cade l’8 febbraio, 40 giorni appena dopo il capodanno occidentale. Scopriamo insieme come si festeggia in Cina e nel resto del mondo!


CAPODANNO IN CINA

In realtà il questa celebrazione ha qualcosa di molto simile alle festività natalizie cristiane: ha infatti inizio con il banchetto in famiglia la sera della vigilia (quindi quest’anno il 7 febbraio) e termina quindici giorni dopo con la festa delle lanterne, che segna il passaggio ad un nuovo ciclo vitale.

Una delle tante danze tipiche durante la Festa di Primavera

Dalla vigilia in poi ogni giorno viene scandito da precisi rituali e tradizioni:

- Primo giorno: vengono celebrate le divinità benevole del Cielo e della Terra attraverso la danza del Leone. Un manichino con le sembianze del sacro animale viene infatti portato a spasso per quartieri e città;

- Secondo giorno: è il giorno in cui le donne sposate si recano a far visita alle proprie famiglie di origine. Una tradizione molto sentita poiché, dopo il matrimonio, in particolar modo nelle aree rurali, le donne perdono i contatti con i propri genitori. È anche il giorno in cui si commemorano i defunti con fiori, candele e preghiere;

- Terzo e quarto giorno: vengono trascorsi in casa, in famiglia, con del buon cibo, astenendosi dal fare vita mondana o dal visitare parenti e amici;

- Quinto giorno: viene celebrato come il compleanno del dio cinese del denaro e della ricchezza. Ed è per questa ragione che in questo giorno si è soliti consumare gli Jiaozi,i tipici i ravioli cinesi: una sorta di omologo mandarino delle nostre lenticchie di capodanno!

- Settimo giorno: una sorta di compleanno collettivo (equiparabile al nostro Ognissanti) definito renri, in cui ognuno diventa più vecchio di un anno. Si è soliti, in questo giorno, mangiare lo Yusheng, una specie di insalata di pesce crudo (per i meridionali all’ascolto: vi ricorda nulla?) in compagnia di amici, astenendosi dal mangiare carne;

- Nono giorno: si offrono preghiere all’imperatore di Giada, re del Cielo;

- Quindicesimo giorno: è il giorno dello Yuánxia ojié, la festa delle lanterne, in occasione della quale le famiglie escono in strada tenendo per mano candele, lanterne e torce accese che guideranno gli spiriti benevoli. Nel giorno che conclude il capodanno cinese si consuma il Tangyuan, tipico dolce di riso.

Il capodanno Cinese si conclude con la tradizionale festa delle lanterne


CAPODANNO CINESE 2016 NEL MONDO

In Cina il capodanno dura due settimane con chiusura di uffici e scuole, anche se solitamente la Repubblica popolare cinese considera festa nazionale solo i primi tre giorni dell’anno. Il capodanno cinese si festeggia, inoltre, a Macao ed Hong Kong, a Taiwan (dove si onorano i primi 5 giorni dell’anno), nelle Filippine, Brunei e Indonesia ma anche in Corea e Vietnam, ove si festeggia il Tet Nguyen Dan.

Nel resto del mondo, considerata la massiccia presenza delle comunità cinesi in tutte le grandi città (sono circa 40 milioni i Cinesi nel mondo), il capodanno cinese è diventato un rito d’esportazione, legato alle tradizioni, e fusosi con usi e costumi locali.

A Londra, ad esempio è il quartiere di Soho (si, proprio quello noto anche per la movida LGBT) a tingersi di rosso per il capodanno cinese.

Anche Roma, nonostante sia da secoli il centro della cristianità, si è aperta negli ultimi anni alle tradizioni del Celeste Impero: è il quartiere Esquilino il centro dei festeggiamenti per via della consistente comunità cinese che qui risiede.

Tuttavia è New York a detenere il primato di “seconda Cina” del mondo: se vi trovate nella Grande Mela in questa occasione, perdetevi tra le strade di Chinatown per osservare le tradizioni da vicino. Singolare è il fatto che il clou dei festeggiamenti avviene alle 11 del mattino, ovvero, quando in Cina scocca la mezzanotte. Da non perdere è anche la danza del leone per le vie di Manhattan o lo spettacolo di fuochi d’artificio che si svolge a Roosevelt Park. Se potete non perdetevi un momento singolare: l’Empire State Building che si colora di giallo e di rosso, i colori della Cina.

video credit: ??????RiverRockAE

L'ANNO DELLA SCIMMIA

Fra le ataviche tradizioni cinesi vi è quella di associare ogni anno ad un particolare animale: se il 2015 era stato l'anno della capra, il capodanno cinese 2016 sancirà l'inizio dell'anno della scimmia. Questo perché, secondo la leggenda, Buddha, sentendo il presentimento della fine della sua esistenza chiamò a raccolta tutti gli animali della terra. Tuttavia, solo 12 si presentarono al suo cospetto: fra questi l'astuta scimmia giunse per nona. Attenzione nati negli anni della scimmia: questo per voi non sarà un anno fortunato!

E allora, archiviato il nostro Natale, perché non approfittare del capodanno cinese 2016 per visitare l'antico Catai?

Capodanno cinese 2016: sarà l'anno della scimmia Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 13 voti.
Articolo pubblicato il
Capodanno cinese 2016: sarà l'anno della scimmia
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio