Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Capitali europee: quali visitare in inverno

L'inverno si avvicina, cosa c'è di meglio che visitare alcune delle più belle capitali del Vecchio Continente avvolte da una magica atmosfera, magari sotto la neve?

Capitali europee: quali visitare in inverno
Per gli inguaribili viaggiatori, inverno significa spesso piccole vacanze fuori porta, magari per scoprire qualche città o capitale non ancora visitata. La scelta risulta spesso difficile: rimanere sulle "evergreen" o sperimentare nuove mete? Ecco qualche suggerimento per soddisfare i gusti di tutti:

Francia: Parigi

L'elegante capitale francese esercita indubbiamente una forte attrazione su tutti i visitatori, anche su chi l'ha potuta vedere già più di una volta. Ma chi non rimane affascinato nell'ammirare la magnifica Tour Eiffel interamente ricoperta di luminarie in occasione delle vacanze natalizie o nell'immergersi nella magica atmosfera parigina? Non dimentichiamoci anche dei tradizionali mercatini di Natale che, a partire da Novembre, aprono le loro porte ai visitatori che si trovano nei pressi della "place Saint-Germain-des-Prés" o degli spettacolari Champs Elysées, addobbati a festa con migliaia di luci colorate. Una visita a sè va riservata anche ai grandi magazzini che accolgono i clienti o i semplici visitatori con un tripudio di luci, ghirlande, personaggi animati e decori. La "ville lumière" non può portare meglio il suo nome che in questa occasione così magica!


Repubblica Ceca: Praga

Vista su Staromestske Namesti, cuore della città vecchia di Praga

Senza dubbio, una delle più belle e romantiche capitali europee, colpisce fin da subito grazie alla sua eleganza. Per chi non teme le rigide temperature invernali dell'Europa centrale, la meravigliosa città ceca da il meglio di sè sotto la neve. Scoprire Staromestské namesti passeggiando tra le sue centinaia di mercatini, è come scoprire il paese passo dopo passo: è possibile trovare bancarelle che vendono artigianato locale, le tipiche decorazioni in paglia  per l'albero di Natale, i classici Perniky alla cannella, il nostro panpepato, e manufatti in cristallo di Boemia. Immancabile è la passeggiata sul celebre Ponte Carlo e un giro nel quartiere ebraico Josefov. Una città da lasciarci il cuore.


Belgio, Bruxelles:

Le Grand Place di Bruxelles, Patrimonio Unesco

La capitale belga non è una meta molto gettonata per i viaggi, soprattutto quelli in inverno, ma in prossimità del Natale svela tutto il suo fascino. Passeggiare per la Grand Place, illuminata a festa, è come entrare in un immenso villaggio di Babbo Natale, per la gioia delle famiglie. Luci colorate, abeti, bancarelle con manufatti tipici (i merletti sono caratteristici del Belgio!), tutto è un mix di profumi, suoni e sapori. Ricordate di assaggiare i gaufres (i waffles belgi) magari sorseggiando un po' di vin brulé o la tipica birra e di entrare nei tradizionali cafés del primo novecento: non rimarrete sicuramente delusi! Bruxelles promuove anche le tradizioni natalizie di altre capitali, tra cui anche Tallinn; non a caso è "capitale europea"! Per chi ha la possibilità di trascorrere qualche giorno in più in Belgio, è consigliata anche una visita a Bruges, magica cittadina nelle Fiandre, attraversata da romantici canali. Insomma, una meta da non perdere!


Estonia: Tallinn

Tallinn: l'affascinante Raekoja plats

La capitale estone non è sicuramente la destinazione privilegiata per i brevi soggiorni in Europa, ma la più nordica delle capitali baltiche, d'inverno è avvolta da un'aura magica, fiabesca, che riesce a stregare grandi e piccini, grazie anche alla perenne neve che ricopre la città nella stagione fredda. Il centro storico, patrimonio dell'UNESCO, è luogo dei festeggiamenti natalizi, in particolare la Raekoja plats (piazza del municipio) dove pare che già nel 1441 sia stato innalzato il primo albero di Natale della città e dove si trovano i mercatini della città. Ci si perde tra bancarelle che vendono cappelli e pantofole in lana per proteggersi dall'intenso freddo estone, trapunte fatte a mano e artigianato locale in legno o vimini. Immancabili anche i concerti che animano la città durante tutto l'inverno, a partire da Novembre. Non rimarrete sicuramente delusi da questo paese così poco conosciuto ma con così tanto da offrire!


Dunque, ora avete tutti i suggerimenti necessari per organizzare la vostra prossima uscita "fuori porta" invernale. Cosa aspettate? Bagagli in mano e... si parte per una nuova destinazione!
Capitali europee: quali visitare in inverno Valutazione: 4.86 su 5 Basato su 7 voti.
Articolo pubblicato il
Capitali europee: quali visitare in inverno
apri
Offerte di viaggio