Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

ByRails: in Sardegna si pedala sui binari

Il turismo in Sardegna si fa sostenibile grazie a ByRails, i quadricicli sperimentali che potrebbero affiancare il Trenino Verde nella ferrovia a scarto ridotto

ByRails: in Sardegna si pedala sui binari

Visitare la Sardegna pedalando: questa l’idea ambiziosa per il turismo sull’isola, che si prepara all’imminente stagione estiva. È stato presentato a Cagliari il nuovo progetto ByRails, un innovativo quadriciclo con pedalata assistita che può muoversi indifferentemente su strada e su rotaia. Per integrare il servizio offerto dalla ferrovia turistica del Trenino Verde, sulle strade ferrate a scartamento ridotto dell’isola, a breve potrebbero viaggiare anche questi veicoli ecologici, che incrementerebbero ulteriormente le proposte per il turismo sostenibile.

Quasi 440 km di binari che si snodano da nord a sud: la ferrovia del Trenino Verde è un pezzo di storia di Sardegna che viaggia su rotaie. La sua realizzazione risale al 1800 e oggi è utilizzata esclusivamente per fini turistici: ha accompagnato migliaia di persone durante i viaggi nell’isola, compreso il grande scrittore inglese David Herbert Lawrence, che ha citato il “trenino delle Secondarie” – denominazione originaria di questa ferrovia – nel suo libro “Mare e Sardegna”.Il By Rails: curioso mezzo per visitare la Sardegna in modo originale e sostenibileIl progetto ByRails nasce per continuare a sfruttare questa vasta rete di strade ferrate, in modo sostenibile e intelligente, dopo l’abbattimento dei costi per la sua manutenzione e vista la necessità di trovare soluzioni maggiormente rispettose dell’ambiente.

A breve inizieranno le procedure per le certificazioni di sicurezza e prenderà ufficialmente il via la fase sperimentale, con la speranza che tutte le necessarie autorizzazioni possano essere pronte prima dell’avvio della stagione turistica. Confcommercio, l’Assessorato ai Trasporti della Regione Sardegna e l’Arst – l’azienda controllata per il trasporto pubblico nell’isola che gestisce il Trenino Verde – si dicono fiduciosi.

Il veicolo a pedali presentato a Cagliari può trasportare da 2 a 4 persone: la pedalata assistita è garantita da un sistema di pannelli fotovoltaici installati sulla copertura superiore, che ha la duplice funzione di riparare gli occupanti dalla calura estiva e di produrre l’energia necessaria per aiutare nella propulsione muscolare del mezzo.

La bellissima Abbazia Santa Maria di Corte, Sindia (NU), Sardegna

Nella parte posteriore, oltre ai bagagli, possono essere trasportate anche le biciclette, mezzo di trasporto ideale per scoprire l’immenso patrimonio culturale, storico e paesaggistico della Sardegna, tra il mare e l’entroterra.

Il turismo slow è una delle scommesse per il rilancio turistico di quelle zone dell’isola attualmente poco conosciute: utilizzare mezzi di trasporto alternativi come i veicoli ByRails dà la possibilità di fare un viaggio in Sardegna diverso, scoprendo un volto nuovo di quest’isola, inarrivabile per chi si affida ai veicoli tradizionali.

La fase sperimentale verrà avviata sulla tratta più breve del compartimento Sassari-Macomer, i 46 km della tratta tra Macomer (Nuoro) e Bosa Marina (Oristano). 

Dalla città di Macomer e per decine di km non si trovano tracce di civiltà in questo arido fazzoletto di isola, se non per qualche antica struttura religiosa, i santuari campestri fortemente legati alle tradizioni locali come l’Abbazia Santa Maria di Corte o i nuraghi, i giganti di pietra che da millenni sorvegliano queste terre. I paesi scompaiono così come sono apparsi: prima Sindia e Tinnura, poi Tresnuraghes e infine Modolo.

Lo spettacolo naturale di Bosa Marina (Oristano), Sardegna

Da qui in poi, i binari corrono in una stretta lingua di terra: da una parte il mare, che strabilia per le sue straordinarie sfumature di verde e azzurro, dall’altra la macchia mediterranea. Il profumo dei cisti e quello dei corbezzoli si mischia a quello della salsedine e della brezza marina: è il tipico profumo di Sardegna, che accompagna il viaggiatore per gli ultimi 10 km di viaggio con ByRails, prima di raggiungere la splendida Bosa Marina, che sorge dove il fiume Temo si unisce al mare.

Pedalare in mezzo alla natura con ByRails, su strade sicure, senza fretta e riempiendosi gli occhi con le bellezze di questa terra e i polmoni con i suoi profumi: non è forse questo l’ideale di viaggio in Sardegna?

ByRails: in Sardegna si pedala sui binari Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 6 voti.
Articolo pubblicato il
ByRails: in Sardegna si pedala sui binari
apri
Offerte di viaggio