Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Benvenuti al Museo dell'Erotismo di Parigi

Visita all'interno del museo di Parigi dedicato all'arte erotica

Benvenuti al Museo dell'Erotismo di Parigi
Parigi, la capitale della cultura e dell'arte, ospita musei, monumenti, opere artistiche tra i più belli al mondo, come, per fare solo qualche esempio, Versaille, il Louvre, la Tour Eiffel, l'Arco di Trionfo, il Panthéon, e Notre-Dame. Ma la bellezza di questa città è dovuta anche alla straordinaria maestosità delle sue "rue" e dei suoi quartieri che, soprattutto di notte, le donano un aspetto davvero romantico. Forse è per questo che la città più importante ed imponente della Francia, sia la meta preferita degli innamorati, conferendole così anche il titolo di "capitale dell'amore".

Ma nel cuore del quartiere Pigalle l'amore e il romanticismo lasciano spazio al sesso, che si trasforma in arte e in cultura anche grazie al Museo dell'erotismo di Parigi.

Aperto nel novembre del 1997 presso 72 boulevard de Clichy, è un luogo davvero insolito ed unico dedicato alla sessualità, in cui si trovano raccolte di opere dell'arte erotica popolare, sacra, profana e contemporanea di tutte le epoche, di differenti culture e paesi.


Les amants du néant: gli amanti del nulla, un'opera di Jean Marc LarocheA pochi passi dal Mouline Rouge, questo edificio di sette piani conserva con fotografie, sculture, pitture, ed ancora strani mobili, collezioni di antichi dildo, vasi greci antichi e oggetti d'arte particolari, che ritraggono figure umane e addirittura scheletri in atteggiamenti che lasciano poco all'immaginazione, provenienti da ogni parte del mondo: Asia, America, Europa, Africa, Oceania, e collezionati negli anni da grandi viaggiatori come l'antiquario  Alain Plumey e l'insegnante di francese Joseph Khalifa, fondatori del museoe da altri collezionisti.

Inoltre il museo allestisce, regolarmente, mostre ed esposizioni temporanee di artisti internazionali, oltre alla collezione permanente di ben oltre 2000 pezzi.
Antica scultura di arte erotica popolare - collezione permanente del Museo dell'Erotismo di Parigi
Al momento ospita la "Japan Erotica", una mostra, che durerà fino alla fine di ottobre, realizzata in collaborazione con la Galleria Vanilla di Tokyo, e che espone il lavoro di 32 artisti giapponesi eccezionali, in cui le ossessioni presentano delle curiose analogie con l'horror, il sangue.
La famosa scrittrice-giornalista francese sulla sessualità, Agnes Giard, in un suo articolo pubblicato sul suo blog "Le 400 culs", invita i lettori a non perdere questa mostra, così descrivendola: "essa riassume le migliori delle creazioni contemporanee giapponesi improntate intorno a temi perversi. Le bellezze che vi si profilano sembrano tutte capovolgersi verso una metamorfosi orrida."

Particolare interesse suscita il secondo piano del museo, dedicato ai bordelli del secolo XIX, con una ricca collezione di fotografie, documenti e disegni che raccontano i bordelli parigini di questo secolo fino alla loro chiusura nel 1946, un'interessante esposizione curata dallo scrittore e giornalista Romi, nome d’arte di Robert Miquel, collezionista, antiquario e storico delle arti minori e dell’erotismo.

Un museo interessante, a livello storico ed etnologico, divertente e mai volgare, che vale la pena di visitare.

Buona visita al Museo del Sesso di Parigi

Benvenuti al Museo dell'Erotismo di Parigi Valutazione: 4.71 su 5 Basato su 7 voti.
Articolo pubblicato il
Benvenuti al Museo dell'Erotismo di Parigi
apri
Offerte di viaggio