Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Barcellona: cosa vedere nel cuore della Catalogna

Un tour mozzafiato tra le migliori attrazioni di Barcellona: cosa vedere oltre la Sagrada Familia e il Museo di Picasso? Scopriamolo insieme!

Barcellona: cosa vedere nel cuore della Catalogna

Una città che non riposa mai, il cuore pulsante e vibrante della Spagna, un luogo magico e caotico in cui si mescolano piacevolmente arte, cultura, storia, divertimento e buona cucina.

Di quale meta stiamo parlando? Naturalmente di Barcellona, una delle città più esplosive e divertenti sotto i cieli d’Europa.

Capoluogo della Catalogna, Barcellona è una metropoli colorata ed elegante, dinamica e trasgressiva al punto giusto è l’ideale per un turista sempre in movimento. Se non siete mai stati nel tempio sacro di Gaudì e vi spaventa la mole di attrazioni da visitare, state pure tranquilli. Ecco qualche dritta utile per sapere a Barcellona cosa vedere assolutamente!


-   Musei di Barcellona

Barcellona è una delle metropoli mondiali con il più alto numero di musei dall’elevato prestigio e interesse culturale. Originali e interessanti, alcuni dei quali estrosi e singolari, cattureranno l’attenzione di tutti i viaggiatori.
 

Museu Picasso

Dislocato in ben cinque edifici, il Museo Picasso è una delle attrazioni principali del pittoresco quartiere Born. Situato in via Montcada, ospita una collezione permanente di ben 4249 opere, risalenti soprattutto al periodo giovanile di Picasso.
 

Museu de la Xocolata

Tra i musei più entusiasmanti di Barcellona, cosa vedere se non il magnifico Museo del Cioccolato? Promosso dall’Associazione Pasticceri di Barcellona, il Museo nasce con l’obiettivo di far conoscere, a grande e piccini, il mondo goloso del cioccolato. Suddiviso in otto diverse sale, il Museo racconta la storia di questo goloso alimento, dalle origini fino ai giorni nostri, evidenziandone i benefici e gli usi culinari.

Veri e propri percorsi all'interno del Museo della Cioccolata di BarcellonaEsterno futuristico della Fondazione Mirò










Foto di: Museu de la Xocolata                                                              Foto: di: Kippelboy (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Fundació Joan Miró

Nella splendida cornice della montagna di Montjuïc, la Fondazione è un vero e proprio omaggio a Joan Miró, incisore, scultore, pittore e ceramista catalano. Oltre 14.000 opere – di cui 200 quadri, circa 200 sculture e ben 8000 disegni – donati dall’artista in prima persona e dai suoi familiari per un museo dall’alto impatto emozionale.


- Chiese di Barcellona

Incantevoli esempi di stile romanico, gotico, neoclassico e moderno, scopriamo alcune tra le più belle chiese di Barcellona.
 

Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia

Barcellona cosa vedere? Di certo cattedrale della Santa Croce e Sant'Eulalia nel Barrio Gotico

Foto di: Enrique López-Tamayo Biosca licenza CC BY-SA 2.0

Eretta sulle rovine di due chiese precedenti, quest’imponente Cattedrale, sede dell’Arcivescovato di Barcellona, si compone di tre navate, nelle quali s’inseriscono numerose cappelle. L’ingresso è, generalmente, gratuito ma, se volete saperne di più sulla chiesa e la sua storia, acquistate il biglietto per una breve visita guidata che vi condurrà al chiostro, al coro, al museo e alla terrazza panoramica. 
 

Santa Maria del Mar

Basilica di Santa Maria del Mar a Barcellona

Una delle chiese più belle della città, superiore finanche alla Cattedrale di Barcellona. La chiesa di Santa Maria del Mar è uno dei migliori esempi di gotico catalano. Situata nel quartiere Sant Pere Santa Caterina i la Ribera, la Basilica accoglie i visitatori con le sue tre imponenti facciate, con le sue torri ottagonali, con le pareti spoglie e i ricchi e solidi contrafforti. Grazie all’acustica eccezionale, non è raro assistere a concerti corali e di musica jazz.
 

Templo del Sagrado Corazon de Jesus

Templo del Sagrado Corazon de Jesus: semplicemente spettacolare

Foto di: Ivan Mlinaric licenza CC BY-SA 2.0

Situato sul punto più alto del monte Tibidabo, il Tempio domina maestoso la città dall’alto.
A dispetto delle dimensioni esterne, l’interno non è grandissimo: suddiviso su due livelli, il piano terra ospita una cripta in stile neo bizantino, mentre il primo piano è interamente dedicato alla chiesa in stile romanico e gotico. Imperdibile la vista panoramica della città dalla cima del tempio.


- Le opere di Gaudì a Barcellona

Imprescindibili tappe in ogni viaggio che si rispetti a Barcellona: cosa vedere nella capitale catalana, infatti, se non le opere del suo figlio più rappresentativo?
 

Sagrada Familia

La Sagrada Familia, il fascino dell'incompiuto
photo credit: sagradafamilia via photopin (license)

Il legame tra Barcellona e la Sagrada Familia è talmente intenso da arrivare ad identificare l’una con l’altra. Se volete assistere alla celebrazione dei culti, dirigetevi verso la cripta, un gioiello nascosto nel cuore della Sagrada Familia: banditi turisti e visitatori occasionali, sono ammessi solo i fedeli.
 

Casa Batlló

Più di un semplice edificio, più emozionante di un museo, un vero capolavoro dell’arte. Punto di riferimento per il modernismo di Barcellona, Casa Batlló affascina con la sua eclettica silhouette, con le linee e le curve che troneggiano sulla facciata principale, con gli infiniti, minuziosi dettagli che troviamo all’interno e il meraviglioso pozzo di luce sul tetto che suggerisce l’idea del fondo del mare.
 

La Pedrera

Un edificio rivoluzionario nel cuore di Barcellona: questa è la Pedrera. Suddivisa su quattro livelli, vale la pena di visitarla da cima a fondo: tra mostre culturali temporanee e uno spazio intero dedicato a Gaudì, con fotografie, video, modellini e planimetrie, il visitatore viene proiettato in un mondo surreale e fantastico.
 

Parc Güell

Scorcio del visitatissimo Parc Güell di Gaudì

Foto di: Dante Scognamiglio

Altro mirabile esempio dell’eclettismo di Gaudì, il parco Güell sorprende per gli infiniti scorci che regala ai turisti in visita. Dalla celebre scalinata dell’ingresso principale alla coloratissima Salamandra, dal Teatro Greco alla spettacolare Sala Ipostila che, grazie alle sue 86 colonne doriche, regge la sovrastante Piazza della natura, il Parco offre un’impareggiabile vista sui tetti di Barcellona.


Curiosità e info utili

Bella e vivace tutto l’anno, anche grazie ai suoi locali hot, i teatri, le gallerie d’arte e i ristoranti, Barcellona, però, sotto Natale vi lascerà senza fiato: i suoi mercatini, Fira de Santa Llucia, Fira de Nadal de la Sagrada Famiglia e Fira de Reis, i grandiosi presepi - realizzati ovunque, persino sulla spiaggia – in tutte le forme e materiali possibili, incanteranno davvero tutti.  
E poi, il grande spettacolo del fer cagar el tio, con un grande tronco d’albero dato alle fiamme da cui, secondo la tradizione, spuntano i regali. Più magico di così!

Se avete deciso di fare un salto a Barcellona e temete di non sapete dove dormire state pur tranquilli: la città, infatti, pullula di alberghi, case vacanza, residence, appartamenti studenteschi, ostelli e bed&breakfast. Tra le zone più gettonate, spicca la Rambla, le stradine pittoresche del Barrio Gotico, di El Raval e nei pressi di Plaça Reial.

Ecco, adesso sapete davvero tutto di Barcellona: cosa vedere, cosa fare e quando andare. Dovete solo preparare le valige e andare alla scoperta di quello che è il cuore pulsante della Catalogna.

Barcellona: cosa vedere nel cuore della Catalogna Valutazione: 4.88 su 5 Basato su 8 voti.
Articolo pubblicato il
Barcellona: cosa vedere nel cuore della Catalogna
apri
Offerte di viaggio