Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Bagaglio a mano: tutto quello che c'è da sapere

Alcuni utili consigli su dimensioni e contenuto del bagaglio per evitare disguidi al check-in in aeroporto

Bagaglio a mano: tutto quello che c'è da sapere

Nell’epoca dei viaggi low cost, tutti noi – almeno una volta – abbiamo provato l’impulso irrefrenabile di acquistare un biglietto aereo online.

A parte alcuni dettagli a cui prestare molta attenzione, il processo è per lo più semplice e ci fa sentire parte attiva nella prenotazione della nostra vacanza. Tuttavia, c’è un passaggio a cui spesso non siamo preparati ed è la scelta relativa al bagaglio da portare per il nostro viaggio in aereo.

Se le compagnie di bandiera e di linea includono automaticamente il trasporto gratuito di un bagaglio da stiva, con un peso massimo che varia da azienda ad azienda tra i 20 e i 23 kg, le compagnie low cost prevedono un costo a parte, facoltativo, da aggiungere preferibilmente in fase di prenotazione, onde evitare aggravi di spese in aeroporto.

La questione più spinosa rimane, però, quella relativa al bagaglio a mano, per il quale ogni compagnia – di bandiera o low cost che sia – impone le proprie regole.

Generalmente, a tutti è concesso di portare con sé gratuitamente un bagaglio di piccole dimensioni, in genere 55x35x25 cm, salvo restrizioni o diverse disposizioni da parte di alcune compagnie. Infatti, mentre la più "generosa" compagnia low cost EasyJet indica come misure massime per il bagaglio a mano 56x45x25 cm, maniglie e ruote comprese senza alcun limite di peso, ma anche senza alcuna possibilità di poter aggiungere una borsa da donna o un borsello da uomo che dovranno anch'essi essere inseriti all'interno della valigia, la Ryanair indica come limite le misure 55x40x20 cm, e fissa il limite di peso a 10 kg, ma offre la possibilità di portare a parte una borsa piccola fino a 35x20x20 cm. Lo stesso vale per la compagnia low cost Vueling che consente come bagaglio a mano una valigia di 55x40x20 cm di massimo 10 kg, a cui è possibile aggiungere, sotto la propria custodia personale, una borsetta, una valigetta, una coperta o un cappotto, un computer portatile, una macchina fotografica o una telecamera. Fra le compagnie aeree di linea la più restrittiva in termini di kg massimi e dimensioni per il bagaglio a mano è sicuramente la tedesca Lufthansa: solo 8 kg per 55x35x23 cm di grandezza.

Per conoscere altri dettagli su misure e altro potrebbe essere utile consultare il blog di eDreams che elenca per ogni compagnia aerea di linea e low cost tutte le regole per il trasporto dei bagagli, a mano o di stiva, e di altri oggetti.

Tassativo in tutti gli aeroporti del mondo è, invece, il contenuto della valigia: è difatti proibito trasportare a bordo liquidi oltre i 100 ml e prodotti di analoga consistenza, oggetti taglienti quali forbici, pinzette, limette ma anche cibo in determinate quantità e ovviamente, armi e qualunque altro oggetto possa costituire un pericolo per l’aeromobile.

Ciascun passeggero, ha poi la facoltà di imbarcare cellulari e smartphone - purché spenti in fase di decollo, tragitto e atterraggio - apparecchi fotografici, un computer portatile, una giacca, ombrelli, libri e riviste, culla o passeggino per i bambini e medicinali necessari durante il viaggio.

Ancora controverso, invece, è il discorso legato all’acquisto dei prodotti dei duty free: diverse compagnie, infatti, prevedono un supplemento per ciascun sacchetto, con notevole disappunto da parte dei gestori dei negozi, che vedono diminuire i loro guadagni.

In ogni caso, la regola numero uno per non avere problemi al check-in, è quella di portare il minimo indispensabile e di organizzare la valigia con metodo matematico: gli spazi vuoti, per esempio, possono essere riempiti con accessori più piccoli come calzini, cinture o gioielli, mentre per gli abiti è consigliabile ripiegarli a strati, oppure arrotolandoli come un saccoapelo, per evitare che si stropiccino.

Infine, conviene pesare il tutto su una bilancia. Il metodo più efficace è pesarci prima noi senza bagaglio, ripesarci con la valigia in braccio e poi fare la differenza e.... eventualmente, mettere a dieta non solo noi, ma anche il nostro bagaglio!
Bagaglio a mano: tutto quello che c'è da sapere Valutazione: 4.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Bagaglio a mano: tutto quello che c'è da sapere
apri
Offerte di viaggio