Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Arcipelaghi italiani, gioielli del mediterraneo

Gli arcipelaghi italiani sono numerosi e affascinanti, scrigni magici dai contenuti preziosi. Scopriamo insieme i più famosi e belli

Arcipelaghi italiani, gioielli del mediterraneo

Siti montani, zone di mare, centri storici nei quali rivivere il passato di una terra che è stata per secoli il centro del mondo, l'Italia, si sa, è ricca di posti interessanti da visitare e di bellezze naturali di cui godere.

La nostra penisola che, lunga e sottile, si culla nelle acque del Mediterraneo, è capace di accontentare ogni desiderio per le nostre vacanze, che il nostro sogno sia quello di passeggiare lungo i tranquilli sentieri montani, o di divertirci sui vasti litorali marittimi, non avremo bisogno di andare molto lontano per realizzarlo.

Ma l'Italia da vivere non è solo “mari e monti”, la bellezza di questa penisola si irradia anche alle circa 800 isole e isolette che la circondano e l'arricchiscono come gioielli, raggruppandosi, spesso, in arcipelaghi.
Di arcipelaghi in Italia ce ne sono davvero tanti, ognuno con le proprie caratteristiche e la propria storia - geologica e sociale - ma tutti dotati di un fascino irresistibile.


In questo “mare” di charme e seduzione, abbiamo “pescato” i principali arcipelaghi italiani e li abbiamo descritti, di seguito, per voi:


Arcipelago toscano 

Foto: “Isola d'Elba, Portoferraio” by freshcreator

Ognuna di queste isole si differenzia dalle altre per la sua storia, per la sua morfologia e per la sua derivazione geologica.
L'Isola d'Elba è la perla più grande e imponente, ricchissima di attrazioni, ma anche l'isola del Giglio è degna di nota, con i suoi meravigliosi paesaggi naturali che si alternano con grazia alle peculiari attrattive urbane, tra cui ricordiamo i pittoreschi vicoli e i resti di Giglio Castello.
Chi alle escursioni su terra preferisce l'esplorazione dei mari non può esimersi da una visita a Capraia, circondata da fondali meravigliosi dove sono sedimentati anche notevoli reperti archeologici sottomarini.


Isole Ponziane

Foto by Seba Sofariu from Dublin, Ireland (Insula Ponza - Ponza Island) [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

L'arcipelago Ponziano o Pontino, ubicato di fronte alle coste laziali, prende il nome dalla più grande delle sue isole, Ponza, che, accompagnata da altre cinque isole - Gavi, Zannone, Palmarola, Ventotene e Santo Stefano - rappresenta la destinazione ideale per una vacanza dedicata al sole, al mare e al relax.
La grandezza ridotta delle isole permette di visitarle tutte per bene, a partire dalla bellissima Ponza: otto chilometri quadrati emergono dall'acqua, qui con pochi passi è possibile passare da spiaggette sabbiose a distese di ciottoli di colore chiaro dalle quali godere di un limpidissimo mare. Una passeggiata in paese può farci assaporare pienamente la sensazione di vivere in un villaggio di pescatori:
vicoletti stretti e piccole botteghe dell'artigianato si alternano a caratteristiche case dal tetto a botte e dalle facciate dipinte con colori pastello che si affacciano sul porto.
Ventotene e l'Isola di Santo Stefano costituiscono, insieme, un'area naturale marina protetta. Poche casette ammassate intorno ai porticcioli, ma tanto fascino e storia.
Palmarola, Zannone, Gavi sono le tre isolette minori ed anche le più ricche di vegetazione e di attrattive naturali. Malgrado le dimensioni ridotte, queste isole sono considerate le più belle del mondo, probabilmente per la natura che prepotente si impone sull'uomo. Le poche case presenti sulle isole sono infatti scavate nella roccia, in particolare a Palmarola, grotte e insenature invece allietano la vista dei visitatori con i riflessi di luci e colori che esse generano sull'acqua.
Un elemento da non perdere per chi adora la vita sott'acqua è il meraviglioso istmo sommerso che unisce Ponza a Zannone che insieme ai profondi fondali, custodi di antichi tesori, rappresenta una grande attrattiva.


Arcipelago campano

                                                                                            Foto: Golfo di Napoli via photopin (license)

Una bellezza che le rende famose nel mondo, quella delle tre isole situate nel Golfo di Napoli e che costituiscono l'arcipelago campano: Procida, Capri, Ischia, uno degli arcipelaghi in Italia più belli.

Procida, l’isola d’Arturo, scelta dalla scrittrice Elsa Morante per ambientare il suo celebre romanzo,  è la più piccola tra le tre isole. Ideale per chi voglia trascorrere un week end dedito al relax, questo piccolo gioiello marittimo di origine vulcanica presenta coste frastagliate e un mare cristallino. Due sono le spiagge da non perdere assolutamente, quella del Pozzo Vecchio dove sono state girate alcune scene del film “Il Postino”, con Massimo Troisi, e la spiaggia della Chiaiolella, la più frequentata dell’isola. Ma Procida non è solo mare. È bello, infatti, passeggiare per i vicoli stretti che caratterizzano il suo paesino e che permettono di raggiungere la Corricella, porticciolo turistico simile ad un presepe di casine colorate su cui affaccia Terra Murata, il nucleo più antico, dove visitare la splendida Abbazia di San Michele Arcangelo.

L'antitesi di Procida è Ischia, la più grande delle tre ed anche la più frequentata dai turisti che ogni anno la raggiungono attratti dall'abbondanza di cose da fare. Ischia comprende infatti sei comuni ricchissimi di cose da vedere ed è denominata anche Isola Verde per la grande abbondanza di vegetazione.
Ma Ischia non è famosissima solo per le bellezze di terra e mare, i suoi stabilimenti termali sono infatti noti in tutto il mondo. Qui è possibile fruire di acque termo-minerali dagli svariati effetti benefici.

Infine c'è Capri che da sempre è stata la residenza estiva preferita di poeti, scrittori e personaggi leggendari.
Nonostante le sue piccole dimensioni, offre davvero molto da vedere: dai Giardini di Augusto, alla Certosa di San Giacomo alle tante ville fiorite come Villa Jovis. Per chi ama i paesaggi naturali, invece, imperdibili sono i Faraglioni e la celebre Grotta Azzurra di Anacapri.


Isole Tremiti

Isole Tremiti, San Nicola vista da San Domino Foto by Bultro (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Tra gli arcipelaghi italiani, quello delle Isole Tremiti è l'unico situato nel mar Adriatico. Le Tremiti sono cinque isole - San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio, Pianosa - situate ad una ventina di chilometri dalle coste settentrionali del Gargano e vengono raggiunte generalmente via nave o elicottero.
Non tutte le isole Tremiti sono abitate, le uniche ad esserlo sono infatti San Nicola e San Domino che conta circa 350 abitanti. Le Tremiti sono davvero un piccolo angolo di paradiso: il mare limpido accoglie fondali variopinti e puliti, l'aria pura alimenta una vegetazione rigogliosa, le coste scavate da cale e grotte generano zone di una bellezza suggestiva cui nessuno potrebbe resistere.


Isole Egadi

Foto by roberto from italy [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

Le isole Egadi distano circa 14 Km dalle coste della città di Trapani, in Sicilia.
Le cinque isole - Favignana, Levanzo, Marettimo, Formica e Maraone - presentano un paesaggio quasi incontaminato dove spiagge bianche si alternano a coste frastagliate e dove il verde abbonda, dando colore e vivacità ad ogni cosa.
Favignana, la più grande delle cinque isole, è nota per la sua forma caratteristica che ricorda una farfalla e per la sua dorsale montuosa su cui spicca il castello di Santa Caterina che divide l'ala occidentale, rocciosa e granitica, da quella orientale calcarea e tufacea e che guarda dall'alto alla lunga costa: 33Km di finissima sabbia tufacea e alle acque color cristallino.
L'isola di Favignana conserva molti reperti delle epoche passate: castelli medievali e ottocenteschi ma anche reperti archeologici molto più antichi.

Montuosa e ricchissima di grotte è invece Marettimo, il suo punto più alto è Pizzo Falcone, situato a 684 m sopra il livello del mare. Le sue coste sono ideali per gli amanti delle esplorazioni, esse sono infatti ricchissime di grotte, molte delle quali raggiungibili solo via mare, i suoi mari, invece, sono particolarmente amati dagli appassionati di immersioni che possono facilmente imbattersi in una flora e fauna marina di una bellezza incomparabile.


Arcipelago della Maddalena 

Lo splendido mare cristallino dell’isola dei Budelli, nell’arcipelago della Maddalena in SardegnaFoto by Mattia.dipaolo (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Spettacolari e famosissime, le sette isole dell'Arcipelago della Maddalena, situate nella costa settentrionale delle Sardegna: La Maddalena, Caprera, Budelli, Santo Stefano, Santa Maria, Spargi, Razzoli.

La Maddalena è un vero e proprio diamante immerso nelle acque del mare. Le sue magnifiche spiagge bagnate da acque cristalline fanno da contorno alle magiche insenature e agli splendidi fondali che, con i loro giochi di colore, creano spettacoli quasi onirici. Tutto in questa isola è naturale al 100%, fatta eccezione per il rustico borgo di pescatori con il municipio e la chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena.

Un mare trasparente bagna le spiagge chiare dell'isola di Caprera, famosa per aver ospitato Garibaldi durante il suo esilio, la cui casa oggi è visitabile come museo.

L'Isola di Budelli accoglie la bellissima Spiaggia Rosa, una delle più affascinanti, tra le limpidissime spiagge che solo la Sardegna può vantare: la sua sabbia rosa deriva dallo sbriciolamento dei gusci di piccoli animali marini.


Esistono davvero tanti arcipelaghi in Italia dove trascorrere momenti di tranquillità e dove godere del contatto con il sole, il mare cristallino, la finissima sabbia. Dopo questa rapida passeggiata tra gli arcipelaghi italiani è facile comprendere che, in fondo, non è necessario andare dall'altra parte del mondo per vivere una vacanza che ci lasci a bocca aperta.

Arcipelaghi italiani, gioielli del mediterraneo Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Arcipelaghi italiani, gioielli del mediterraneo
apri
Offerte di viaggio