Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Alitalia: si torna a volare in Cina e in Corea

In vista del prossimo Expo 2015, Alitalia torna in Oriente: dopo anni d'assenza, si volerà di nuovo in Cina e in Corea del Sud

Alitalia: si torna a volare in Cina e in Corea

La notizia era nell’aria già da un po’ di tempo ma solo adesso è arrivata la tanto attesa conferma. Dopo oltre vent’anni di assenza l’Alitalia, la compagnia di bandiera italiana, tornerà a sorvolare i cieli della Cina e della Corea del Sud.

Riattivando la tratta Roma-Seoul, sperimentando i nuovi voli Milano-Shanghai, inaugurati in occasione dell’Expo2015, e riconsiderando la rotta Roma-Pechino, Alitalia torna alla ribalta, spiegando le ali verso quei cieli per troppo tempo abbandonati. 

E così Alitalia cerca di "riprendersi" l’Oriente. E lo fa nel mondo migliore, mettendo a disposizione dei viaggiatori un maggior numero di voli intercontinentali senza scali verso le maggiori destinazioni cinesi.  

E così, i primi voli verso Shanghai saranno operativi dal 1 maggio – giorno dell’inizio dell’Esposizione Universale – mentre i biglietti aerei saranno in prevendita già da metà febbraio.

Per i voli Roma-Seoul di Alitalia, invece, bisognerà attendere fino al 4 giugno e, entro la fine dell’anno, si tornerà a volare verso Pechino.

Il primo volo inaugurale no-stop sarà sulla rotta Malpensa-Shanghai, e avverrà a bordo di un nuovo Airbus A330, suddiviso in tre diverse tipologie di classi di viaggio – Magnifica, Classica Plus e Classica – per ospitare comodamente un totale complessivo di 250 passeggeri.

Come affermato da Silvano Cassano, amministratore delegato di Alitalia, per rilanciare degnamente la compagnia di bandiera italiana nell’"Olimpo" dei viaggi intercontinentali, non si poteva che puntare al top, prevedendo un graduale aumento del numero dei voli e intensificando il numero delle destinazioni internazionali  messe a disposizione dei viaggiatori. Da Milano a Shangai, in particolare, le partenze avranno luogo il mercoledì, il venerdì e la domenica, mentre da Shanghai a Milano si volerà di lunedì, di giovedì e di sabato.

Per quanto riguarda i voli diretti verso la capitale sudcoreana, invece, la partenza sarà da Roma nei giorni giovedì, sabato e domenica, quelli di ritorno si avranno di lunedì, venerdì e domenica.

Una bella offerta, senza ombra di dubbio, oltre ad essere un’occasione di rilancio, per dare nuova visibilità ad Alitalia, dopo le traversie patite e il passato fatto di scontri e tensioni, per puntare l’attenzione sull’Italia, su Roma - la capitale - e, soprattutto, sull’Expo 2015, evento attesissimo da milioni di viaggiatori.

Non a caso, infatti, il collegamento aereo Milano-Shanghai sarà mantenuto attivo per tutta la durata dell’Esposizione Universale di Milano allo scopo di facilitare gli spostamenti dalla Cina all’Italia e viceversa. E’ un modo per rilanciare il turismo, per intensificare i traffici commerciali tra l’Italia e la Cina - in vista di collaborazioni future tra le due potenze mondiali – e per facilitare gli spostamenti da una parte all’altra del mondo, sempre più richiesti e sempre più frequenti. Non solo per lavoro, ma anche per scoprire le meraviglie del Belpaese e quelle del Paese della Grande Muraglia. 

Con una veste rinnovata, con un nuovo spirito di collaborazione commerciale tra i due Paesi che - d'ora in poi si prospetta più facile, più fruttuoso e in continuo divenire - da oggi l’Italia torna ad abbracciare la Cina e la Corea grazie ad Alitalia che spiega le sue ali verso il magico Oriente.

Alitalia: si torna a volare in Cina e in Corea Valutazione: 4.88 su 5 Basato su 8 voti.
Articolo pubblicato il
Alitalia: si torna a volare in Cina e in Corea
apri
Offerte di viaggio