Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

1 Maggio: Palermo e l'isola di Favignana per un week end unico

Per chi non sa cosa fare il primo di maggio, due luoghi incantevoli tutti da scoprire tra storia, cultura e antichi sapori

1 Maggio: Palermo e l'isola di Favignana per un week end unico

Dal mare di Mondello a quello di Favignana

Eccoci con un bel weekend da organizzare: quello del ponte del 1 maggio.

Cosa fare?

Qualche buon suggerimento è quello che ci vuole, anche perché sono molte le mete ambite dalle persone che vogliono ricaricarsi un po’ per qualche giorno.

Uno dei posti più gettonati sia per il clima caldo, sia per il buon cibo ed il panorama mozzafiato, è la città di Palermo.

Qui si sovrappongono svariati stili e dominazioni in una cultura antica e ricca di opere d’arte.

Il cibo è eccezionale e dovunque giriate ne potrete sentire gli odori che provengono dagli ambulanti, che sicuri delle loro prelibatezze aspettano di servirvi con cordialità e simpatia tipiche del posto.

Le spiagge sono tra le più belle d’Italia e accostano un mare che varia dal colore smeraldo al blu cobalto.

I mercatini sono, poi, un posto ricco di folklore: la vendita dei migliori frutti del posto, delle verdure e delle leccornie palermitane esposte sulle “balate”, tipiche bancarelle con lastre di marmo, sono tutte decantate da urla di richiamo a trattare il prezzo più basso.

Cominciamo con qualche visita ai monumenti e opere d’arte della capoluogo: in primis c’è da vedere assolutamente la famosa Cattedrale della città. Un miscuglio di stili e culture diverse che vi affascinerà. Al suo interno potrete visitare anche le tombe dei re normanni oltre a tantissime opere d’arte che raccontano di secoli di storia.

Cattedrale di Palermo

Altra chiesa da non perdere è quella di Santa Maria dell’Ammiraglio, chiamata anche  “Martorana” , situata in piazza Bellini. Anche qui potrete ammirare una combinazione di stili e colori, riflessi sui mosaici bizantini in oro esposti al suo interno.

Mentre camminerete tra i vari musei e chiese, l’odore delle “panelle”, degli arancini e dei panini con milza e ricotta o milza e limone vi investirà e voi non potrete non cadere in tentazione ed assaggiare, da uno dei vari ambulanti, una di queste prelibatezze.

Di pomeriggio che fare?

Una tappa potrebbe essere una visitina alla spiaggia di Mondello: in estate è centro della movida palermitana, in inverno luogo di relax e di tranquillità per godersi un po’ di sole anche con temperature più basse.

La sera del primo maggio scegliere un ristorante del posto sarà facile: la cucina palermitana è veramente buona dappertutto: è la scelta dei piatti che risulterà difficile! Le melanzane fritte, l’insalata di arance e cipolla, la caponata, il tonno rosso e il pesce spada appena pescato, succulenti carni alla brace, formaggi tipici e molto altro ancora senza dimenticare i dolci: croccanti torroni con pistacchio di Bronte, cannoli di ricotta, cassate e pasta di mandorla vi completeranno la serata tanto da aver bisogno di fare una bella passeggiata sul mare, magari per andare al molo di Sailem, dove di notte le luci delle navi da crociera illumineranno una passerella di legno che vi porterà ad una delle opere dedicata al pittore Andrea Di Marco, ”L’ape bianca”.

Gli altri due giorni del weekend si possono sfruttare spostandosi nella meravigliosa isola di Favignana. Da Palermo la si può raggiungere facilmente in auto prendendo l’autostrada A29 fino all’uscita di Trapani e poi seguendo le indicazioni per il porto.

A quel punto vi imbarcherete con uno dei traghetti Siremar o della società “traghetti per le isole acquistando il biglietto anche su questo link:  http://www.egadivacanze.it/biglietti-traghetti-favignana.html

La si può raggiungere anche in treno, basterà scendere a Trapani e prendere un taxi per il porto o farvi 2 km a piedi; oppure in autobus (sono due ore da Palermo) usando la linea Segesta Autolinee che vi fermerà direttamente al porto di Trapani.

Ci sono una quarantina di alberghi sull’isola e il prezzo per notte per due persone è all’incirca sui 100 euro. 

Da visitare una volta lì è il Castello di Santa Caterina, di epoca normanna e le sue spiagge,

quelle  con scogliera come:

Cala Rossa, Bue Marino, Grotta Perciata, Scivolo, Cala Grande, Cala Rotonda;

Grotta PerciataBue Marino

o quelle con sabbia quali:

Lido Burrone, Marasolo, Calamoni, Cala Azzurra.

Lido BurroneCalamoni

Era antica tradizione sull’isola la pesca del tonno con la tonnara, particolari reti che riuscivano a prendere tonni rossi anche del peso di 100 kg esportati poi anche  in molti posti del mondo. Ad oggi sull’isola la tonnara non è più in attività, ma si può visitare la struttura che la praticava con visite guidate (a pagamento) da ex operai che vi mostreranno video testimonianze di quando era in uso, con l’aggiunta di una visita ad una sala che vi mostrerà reperti antichi ritrovati nel mare delle isole Egadi.

Pochi sono i luoghi che catturano con la loro bellezza e le loro tradizioni e questi due posti sono sicuramente quelli dove poter vivere questa esperienza sfruttando un lungo weekend come quello che quest’anno ci riserva il primo di maggio.
1 Maggio: Palermo e l'isola di Favignana per un week end unico Valutazione: 4.96 su 5 Basato su 77 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Titty Maiello
1 Maggio: Palermo e l'isola di Favignana per un week end unico
apri
Offerte di viaggio